La portaerei britannica Queen Elizabeth approda in Sicilia

La sosta in Italia dopo una serie di esercitazioni multilaterali alle quali ha preso parte anche la nave Andrea Doria della Marina Militare italiana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:07
La portaerei britannica Queen Elisabeth, dal sito Analisi Difesa

Sarà tra poche ore in Sicilia, nel porto di Augusta, il primo attracco della HMS Queen Elizabeth. Si tratta della portaerei più grande della Royal Navy britannica.

Partita da Portsmouth sabato 22 maggio e diretta nell’aria dell’Indo-Pacifico, la HMS Queen Elisabeth guida una flotta, il Carrier Strike Group (CSG), composta da sette navi e un sottomarino. E’ affiancata da una fregata olandese e da un cacciatorpediniere statunitense.

La sosta in Italia avviene dopo una serie di esercitazioni bilaterali e multilaterali che hanno visto il coinvolgimento della portaerei francese FS Charles De Gaulle in acque francesi e, negli ultimi giorni, della ITS Andrea Doria della Marina Militare italiana.

“È con grande entusiasmo che visitiamo la Sicilia. Augusta è il nostro primo approdo dalla partenza da Portsmouth. La scelta riflette gli stretti legami tra le nostre due marine, ma anche il fatto che il Regno Unito e l’Italia sono partner Nato simili, impegnati nella sicurezza nel Mediterraneo e oltre”, ha commentato il capitano Angus Essenhigh. Da parte sue il comandante della ITS Andrea Doria, il capitano di vascello Alberto Tarabotto ha detto che la “Marina Militare Italiana è onorata di operare con il Gruppo portaerei dell’HMS Queen Elizabeth nella sua prima missione nel Mar Mediterraneo”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.