Il video che sbanca Youtube: da dove nasce la canzone da record

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:04

Un video ha raggiunto visualizzazioni record su Youtube. Una vera e propria mania con un motivetto orecchiabile. 

In un mondo che è sempre più digitale e iper-connesso i contenuti viaggiano alla “velocità della luce”. Più sono i follower che seguono un personaggio o maggiori le visualizzazioni che raggiunge un determinato video piuttosto che un altro, ne determinano il successo. Molte volte, a battere tutti i record, sono storie vere, altre invece si tratta di video leggeri, magari motivetti orecchiabili.

E, in questo periodo, a battere tutti i record su Youtube è un video che ha raggiunto i 10 miliardi di visualizzazioni online. Un nuovo record dopo quello di tre anni fa, quando a inizio 2019 era diventato il filmato più visto in assoluto sulla piattaforma di Google.

Il video che ha fatto il “colpaccio”

Un successo mondiale si potrebbe dire. In fin dei conti 10 miliardi di visualizzazioni sono veramente tanti. Un video che è stato capace di battere un record che era già suo, quello di più visto online, che aveva ottenuto nel 2019. Ma a cosa sarà dovuto questo successo? Non sappiamo dirlo.

Alla notizia del traguardo, però, Seok Kim, Ceo di Pinkfong ha dichiarato: “E’ stato un viaggio importante, a testimonianza di come Baby Shark abbia connesso le persone in tutto il mondo. Non vediamo l’ora di presentare le nuove avventure di Baby Shark, che offriranno esperienze senza precedenti ad un numero di fan ancora maggiore, ovunque”.

Ma esattamente cosa si vede nel video? A marzo 2019, sui social era stata lanciata la baby shark challenge (#babysharkchallenge), che aveva raccolto 88.000 post su Instagram. Ma il tormentone è stato capace di aggiudicarsi un Guinnes World Record per essere passato, in poco più di dodici mesi, da 7 miliardi di visualizzazioni a oltre 10 miliardi.

Come avrete capito si tratta di “Baby Shark Dance” di Pinkfong. Ma da dove ha origine questo brano? Nasce da un vecchio brano tradizionale, riarrangiato da Pinkfong e KizCastle e cantato da Bommie Catherine Han, Hope Marie Segoine, Anipen Matthew Digiacomo, Robert William Gardiner e Charity Wynn Segoine.

Visto l’enorme successo, Baby Shark ha deciso di espandere i suoi orizzonti: dalle app ad un programma televisivo su Nickelodeon, fino a debuttare nel settore degli Nft.  Lo scorso novembre infatti, Pinkfong ha rilasciato in collaborazione con Sony Music, sei opere digitali in edizione limitata, che riprendono i personaggi principali del video, la famiglia e Baby Shark.

Siete curiosi di scoprire come fa la canzoncina? Non vi resta che ascoltarla su Youtube.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.