Gesù nasce in un gommone: il presepe sul dramma migranti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00
Toscana

Polemiche a Castenaso, in provincia di Bologna. Nel presepe allestito in una centrale piazza del paese, Gesù Bambino è stato rappresentato non nella tradizionale mangiatoia, ma in un gommone. La scelta dell'amministrazione comunale è quella di richiamare l'attenzione sul tema dei migranti.

La Sacra Famiglia, il bue e l'asinello, i pastori e le pecore sono figure in legno, mentre quello che è ormai diventato il simbolo delle traversate del Mediterraneo è un autentico gommone in tessuto.

Alle perplessità di molti fedeli ha risposto così il sindaco di Castenaso, Stefano Sermenghi: “In Italia in molti aprono la bocca, ma nessuno fa poi niente di concreto per un’accoglienza positiva nei confronti di chi arriva“. L’immagine del presepe sarà anche utilizzata dal Comune di Castenaso come sfondo per le cartoline degli auguri di Natale.

Sulla questione si è pronunciato anche mons. Ernesto Vecchi, vescovo ausiliare emerito di Bologna. “Va bene il presepe, ma non si tocchi la mangiatoia”, ha detto il presule. “Il nucleo centrale di un presepe – ha aggiunto mons. Vecchi in un'intervista all'edizione locale de Il Resto del Carlino – prevede il bambino in fasce deposto in una mangiatoia, e deve essere rispettato alla lettera”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.