Covid: il vaccino contro tutte le varianti è possibile?

Il colosso farmaceutico Pfizer e l'azienda partner BioNTech stanno lavorando per un vaccino "pancoronavirus"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:27
Db Milano 26/03/2021 - prevenzione diffusione Coronavirus / foto Daniele Buffa/Image nella foto: vaccinazione anti-Covid 19 Drive Through

Esiste un vaccino anti-Covid di nuova generazione che protegga dalle tante varianti di coronavirus? Presto (forse) sì. È a quanto stanno lavorando il colosso farmaceutico Pfizer e l’azienda partner BioNTech. Quest’ultima ha fatto sapere che i test sugli esseri umani del vaccino “universale” anti covid inizieranno nella seconda metà dell’anno. Si tratta di un farmaco, ancora in fase sperimentale, progettato per andare oltre i vaccini attuali e che coprirà in un sol colo le varianti presenti e future.

Vaccino universale

BioNTech ha annunciato che il suo obiettivo è “fornire una protezione duratura delle varianti”. Attualmente, le due società stanno discutendo con le autorità di regolamentazione una versione modificata del loro vaccino che protegge da Omicron.

Come riporta Reuters, il lavoro prevede un potenziamento dei linfociti T per evitare forme gravi della malattia qualora il virus diventasse più pericoloso e una copertura vaccinale “pancoronavirus“, vale a dire contro tutti i coronavirus.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.