Castorano, una Panchina della Memoria ispirata a De Andrè per ricordare i caduti

Domenica alle ore 10, dopo la deposizione di una corona d'alloro al Monumento dei Caduti verrà inaugurata l'opera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:14
Panchina della Memoria (immagine Ansa)

A Castorano, paese in provincia di Ascoli Piceno, in omaggio alla resistenza, al sacrificio e all’eroismo di chi ha lottato per la Patria, in occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, che ricorre oggi ma che si svolgerà domenica 7 novembre alle 10, partendo dalla canzone di Fabrizio De Andrè intitolata La guerra di Piero verrà realizzata una “Panchina della Memoria”.

La realizzazione dell’opera

Questa opera è stata realizzata da Maria Cristina Pompei e ritrae un soldato, la bandiera italiana e una moltitudine di papaveri rossi che sembrano prendere forma dai passi del fante guidando il suo cammino verso la libertà ispirandosi proprio ai primi versi della canzone di De Andrè che dice: “”Dormi sepolto in un campo di grano/Non è la rosa, non è il tulipano/Che ti fan veglia dall’ombra dei fossi/Ma son mille papaveri rossi”.

Collocazione dell’opera

Dopo la deposizione di una corona d’alloro da parte delle autorità presenti la panchina verrà collocata nelle adiacenze del Monumento ai Caduti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.