Alla ricerca del letto perfetto? Cosa devi assolutamente sapere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Durante la nostra vita cambiamo molto letto spesso e quando arriva il momento di scegliere quello che vogliamo, dobbiamo tenere conto di diversi elementi.

Come facciamo a decidere qual il letto dei nostri sogni? La scelta deve innanzitutto tenere conto delle dimensioni della camera, poi la posizione dove intendiamo metterlo in base alla disposizione delle finestre e allo spazio di cui abbiamo bisogno per muoverci nella stanza. Ma non sono certo di minore importanza, ovviamente, le dimensioni del letto, sia che si viva da soli o in coppia, così come i materiali che lo compongono e le caratteristiche del materasso, che deve essere confortevole non solo per garantirci un riposo di buona qualità ma anche per evitare ad esempio problemi alla schiena.

Tutto questo scegliendo un prodotto che ci piaccia e ci faccia stare bene. Anche se può non sembrare facile, in realtà la varietà dell’offerta oggi ci consente di poter scegliere il letto che riteniamo migliore in base alle nostre preferenze ed esigenze. Per cui, non resta da far altro che passare al vaglio tutte le opzioni possibili.

La scelta

Prendiamo come esempio la scelta di un letto matrimoniale, che quindi occupa una certa quantità di spazio nella stanza. Per prima cosa dovremo valutare allora le dimensioni della camera che lo ospiterà e la posizione migliore per non essere infastiditi dai rumori provenienti dall’esterno ma senza sacrificare la possibilità di movimento e di aprire armadi e cassetti. Ci sono in commercio tanti modelli differenti di letto matrimoniale, di varie dimensioni. Da quello cosiddetto francese a salire passando per quello standard fino king size, di ampie dimensioni. C’è poi la possibilità di sbizzarrirsi nella scelta del letto in base al proprio gusto e alla propria comodità. Infatti c’è chi preferisce il letto basso e chi il letto a scomparsa, che può essere aperto alla sera e richiuso la mattina evitando qualsiasi ingombro nelle attività quotidiane. Così come è possibile orientarsi verso il matrimoniale contenitore, adatto per le stanze più piccole, che sotto il materasso ospita uno spazio dove posare biancheria o indumenti, oppure il letto a cassetti, questi ultimi posti lateralmente. La capienza rimane la stessa di quello contenitore, ma in questo caso è necessario considerare le dimensioni della camera in modo tale da avere sempre lo spazio sufficiente per poter aprire comodamente i cassetti.

Il momento in cui ci si può affidare di più al proprio gusto personale – sempre in armonia con il design e l’arredamento della camera – è nella scelta dei materiali. Ci sono infatti i letti realizzati in legno e quelli in ferro battuto. All’occorrenza si può aggiungere al letto, per abbellirlo, la testiera.

La fase più delicata invece è quella che riguarda la scelta del materasso, che deve assicurarsi il massimo del comfort, soprattutto per evitare dolori alla schiena e non solo.  Anche in questo caso, l’offerta è variegata. Si va classico materasso a molle, in lana o in cotone, a quello a molle indipendenti che formano una superficie di tipo alveolare, garantendo maggiore traspirazione e ricircolo dell’aria. Un materasso adatto a sopportare pesi differenti è quello in lattice, mentre negli ultimi anni ha conosciuto sempre maggior diffusione quello in memory foam, in grado di adattarsi al corpo.

Dopo aver passato in rassegna tutte le caratteristiche di un letto matrimoniale, è proprio il caso di dire che c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.