30 tazze per innamorarsi. Alla fine, l’amore non è una ricetta sempre complessa

Il film è possibile vederlo su RaiPlay e Amazon Prime Video.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:07
Fonte: RaiPlay

È disponibile, su RaiPlay e Amazon Prime Video, il film “30 tazze per innamorarsi”. Una commedia sentimentale di 90 minuti diretta da W.D. Hogan. Fanno parte del cast: Kelsey Asbille, Jonathan Keltz, George Newbern, Barry Corbin, Japheth Gordon, Alexandra Metz, Zayne Emory, James McAndrew.

Allie (Kelsey Asbille) è una giornalista che lavora per una rivista, dove da poco le è stata affidata una rubrica estiva. Dovrà trovare un argomento che possa appassionare i suoi lettori. Inizialmente, trova uno spunto per una storia e, allora, decide di andare a cercare la protagonista da intervistare. Allie, però, sbaglia indirizzo e incrocia per caso Sam (Jonathan Keltz), un giovane che stava sistemando dei palloncini nel bar di cui è il proprietario. Il giovane le offre un caffè e le spiega che il suo non è un comune bar. Si tratta, infatti, di un bar dove oltre a consumare un caffè, si può nello stesso tempo conoscere l’anima gemella. Lì ha potuto osservare per vari anni i suoi clienti ed è riuscito a cogliere che ci vogliono almeno 30 caffè per conoscere e innamorarsi di una persona. Sam agisce, dunque, come un vero e proprio cupido. Infatti, scambia due chiacchiere con le persone e individua una serie di probabili match tra queste e gli altri clienti. Ovviamente non garantisce un esito positivo, ma c’è da dire che tante sono le coppie che si sono formate così. Sam ne va talmente fiero che ha appeso nel locale le foto di queste coppie. Alla fine, per varie vicissitudini, Allie, nonostante sia restia all’amore per una delusione passata, sarà coinvolta nel mondo di Sam e racconterà nella sua rubrica cosa accade nel suo bar. Sam che aiuta gli altri a innamorarsi, sta ancora aspettando di incontrare l’amore vero.

Riuscirà Allie a sciogliersi e a trovare l’anima gemella? E Sam per chi perderà la testa?

Una storia, dunque, che scalda il cuore, che accende i riflettori su come sia ancora possibile conoscere il vero amore.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.