SABATO 09 MAGGIO 2015, 003:30, IN TERRIS

VENEZIA, AL VIA LA 56ESIMA EDIZIONE DELLA BIENNALE D’ARTE

136 artisti provenienti da 56 Paesi sotto la curatela di Enwezor. Tema: “All the world’s future”

MILENA CASTIGLI
VENEZIA, AL VIA LA 56ESIMA EDIZIONE DELLA BIENNALE D’ARTE
VENEZIA, AL VIA LA 56ESIMA EDIZIONE DELLA BIENNALE D’ARTE
Dal 9 maggio, fino al prossimo 22 novembre, resterà aperta al pubblico la 56esima Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia. Quest’anno la mostra – che si tiene eccezionalmente in maggio per contiguità con l’Expo di Milano - sceglie di spalancare le porte al futuro con il progetto curatoriale del critico d’arte nigeriano Okwui Enwezor, dal titolo “All the world’s future”.

L'evento d'arte italiano più famoso a livello internazionale, sarà dislocato in varie location lagunari: un unico percorso espositivo che si articolerà dal Padiglione Centrale (Giardini) all’Arsenale e vedrà la presenza di 136 artisti, dei quali 89 presenti per la prima volta, provenienti da 53 paesi. 5 i paesi presenti “new entry”: Grenada, Mauritius, Mongolia, Repubblica del Mozambico e Repubblica delle Seychelles. Tra gli invitati, anche quattro italiani - Mauri, Pino Pascali, Monica Bonvicini e Rosa Barba – e una una rivista. Sul fronte internazionale, nomi come Baselitz, Boltanski, Dumas, Holler, Nauman, solo per citarne alcuni. A loro il compito, attraverso performance, installazioni, dipinti, disegni, video, sculture o opere grafiche, di porre interrogativi, suggerire risposte, insinuare dubbi in un’epoca segnata da velocità e tecnologia ma anche solitudine esistenziale.

Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia, presenta così la mostra lagunare: “Oggi il mondo ci appare attraversato da gravi fratture e lacerazioni, da forti asimmetrie e da incertezze sulle prospettive. Nonostante i colossali progressi nelle conoscenze e nelle tecnologie, viviamo una sorta di ‘age of anxiety’. E la Biennale torna a osservare il rapporto tra l'arte e lo sviluppo della realtà umana, sociale, politica, nell'incalzare delle forze e dei fenomeni esterni. Si vuole quindi indagare in che modo le tensioni del mondo esterno sollecitano le sensibilità, le energie vitali ed espressive degli artisti, i loro desideri, i moti dell’animo (il loro inner song). La Biennale ha chiamato come curatore Okwui Enwezor - conclude Baratta - anche per la sua particolare sensibilità a questi aspetti”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Andrea La Rosa
MILANO

Trovato morto l'ex calciatore La Rosa

Il 35enne era scomparso lo scorso 16 novembre: il suo corpo è stato rinvenuto nel bagliaio di un'auto
Spiaggia sul Tevere
IL PROGETTO

Tevere, una spiaggia a Ponte Marconi

La sindaca Raggi lo annuncia in Campidoglio: "Lido entro l'estate 2018"
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Vladimir Putin
RUSSIA

Putin, un fiume in piena

Elezioni, economia e politica estera i temi affrontati in oltre 3 ore di conferenza stampa
Il vicepresidente Usa, Mike Pence
GERUSALEMME CAPITALE

Rinviata la visita di Pence

Viaggio spostato "di qualche giorno". Sulla decisione pesano anche le tensioni con la Palestina
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori