MERCOLEDÌ 01 LUGLIO 2015, 009:30, IN TERRIS

UN ITALIANO A LONDRA: L'ESTORICK CELEBRA IL MAESTRO FAUSTO PIRANDELLO

Un percorso artistico in 50 tele che troveranno spesso il confronto con un altro grande autore del Novecento: Lucian Freud

HORTENSIA HONORATI
UN ITALIANO A LONDRA: L'ESTORICK CELEBRA IL MAESTRO FAUSTO PIRANDELLO
UN ITALIANO A LONDRA: L'ESTORICK CELEBRA IL MAESTRO FAUSTO PIRANDELLO
Fausto Pirandello, uno dei pittori più significativi e influenti dell'arte italiana dagli anni Trenta ai Cinquanta sarà in mostra nella capitale britannica tra le mura dell'Estorick Collection of modern italian art. La retrospettiva del maestro di Scuola Romana in terra inglese sarà accessibile al pubblico dall'8 luglio sino al 6 settembre.

Per l'occasione sono state selezionate con cura le opere che al meglio esprimono il percorso stilistico dell'autore e per approfondirne la comprensione, è stato realizzato un interessante confronto con Lucian Freud, altro notevole pittore della prima metà del Novecento.

Nella mostra saranno messe in evidenza le assonanze che sul piano tematico, figurativo e stilistico avvicinano i due grandi artisti che nonostante le loro strade non si siano mai incrociate, presentano numerose affinità nell'esprimere il mondo della psicologia e degli spazi interiori dell'uomo riconducibili all'opera di Sigmund Freud.

Fausto Pirandello nasce a Roma nel 1899, e inizia ad avvicinarsi alla pittura subito dopo la fine della prima guerra mondiale. Un primo strato di cultura mitteleuropea da lui assorbita in seno alle Secessioni romane, si incontrerà con l'arte del primo maestro, Felice Carena. Il suo stile tormentato e dedito ai dettagli realistici lo differenziano ben presto dal clima classicista di quegli anni. Ben presto si unirà ai maggiori protagonisti della giovane 'Scuola Romana', e dal 1928 al 1930 si stabilì a Parigi dove affinerà il suo stile a contatto con gli 'Italiens de Paris', sviluppando un carattere surreale.

Tra le opere esposte a Londra figurano capolavori come "Composizione" (1928), "Donne con salamandra" (1928-30), "Befana a piazza Navona" (1951) e "Bagnanti sulla spiaggia" (1961). Per l'occasione il pubblico sarà accompagnato da un catalogo di saggi dei curatori Fabio Benzi, di Francesco Leone e di Flavia Matitti.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"