LUNEDÌ 07 SETTEMBRE 2015, 16:00, IN TERRIS

"TERRA DI NINIVE": DALL'ITALIA UN LABORATORIO PER IL MUSEO ARCHEOLOGICO DEL KURDISTAN IRACHENO

Il progetto è una risposta della comunità scientifica alla pulizia etnica e culturale che l'Isis sta compiendo in Medio Oriente

AUTORE OSPITE
"TERRA DI NINIVE": DALL'ITALIA UN LABORATORIO PER IL MUSEO ARCHEOLOGICO DEL KURDISTAN IRACHENO
Il primo laboratorio di restauro archeologico di un museo del Kurdistan iracheno arriva in donazione dall'Italia. Il progetto "Terra di Ninive" nasce dalla collaborazione dell'Università di Udine e dalla Task Force Iraq del ministero degli Affari esteri, sotto la direzione del professor Daniele Morandi Bonacossi. Attualmente il laboratorio è coordinato da Isabella Finzi Contini, restauratrice della missione archeologica dell’Università di Udine nel Kurdistan iracheno. La studiosa italiana è impegnata nel restauro degli oggetti più importanti custoditi nel museo archeologico di Dohuk e nella formazione di restauratori locali che dovranno gestire il laboratorio.

Attraverso il progetto "Terra di Ninive" si vuole creare un nuova squadra di archeologi nella regione settentrionale dell'Iraq, basandosi principalmente sulle nuove metodologie di ricerca e della documentazione, tutela, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale. L’ateneo friulano sta documentando con le più avanzate tecnologie digitali il sistema di canali, acquedotti e gli straordinari rilievi scolpiti dagli Assiri sulle pareti rocciose delle montagne, in corrispondenza dei punti in cui l’acqua dei fiumi veniva deviata nel sistema di canali lungo circa 230 chilometri.

"È la migliore risposta – evidenzia il direttore della missione, Daniele Morandi Bonacossi – che la comunità scientifica possa dare alla pulizia etnica e culturale portata avanti con sistematica ferocia e continuità dal califfato islamico e che, in questi giorni, ha visto il tragico assassinio dell’ex-direttore del Museo di Palmira, Khaled Al-Asaad, e la devastante distruzione dei templi di Palmira". "Proteggendo e restaurando il patrimonio culturale dell’Iraq, come della Siria, e formando gli archeologi locali - ha continuato Bonacossi - la comunità internazionale, e con essa l’Università di Udine, accettano e rivendicano l’obbligo morale di difendere il patrimonio culturale dell’umanità dall’attacco portato dalla barbarie e dal fanatismo oscurantista del terrorismo salafita".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'incendio al Cameron House Hotel in Scozia
SCOZIA

Fiamme in un hotel di lusso: 2 morti

Le fiamme hanno distrutto una grande porzione della struttura turistica
Incendio in una fabbrica in India
INCIDENTI SUL LAVORO IN INDIA

Mumbai, rogo in una fabbrica di dolci: 12 morti

Il calore sprigionato dal rogo ha causato un rapido cedimento di parte della struttura
Altero Matteoli
POLITICA IN LUTTO

Morto l'ex ministro Matteoli

Fatale un incidente all'altezza di Capalbio. Cordoglio nel mondo delle istituzioni
Pier Carlo Padoan
CASO BANCHE

Padoan: "Mai autorizzati colloqui dei ministri"

Il titolare del Mef: "Sugli istituti di credito la responsabilità è di via XX Settembre"
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
Marco Orsi e Luca Dotto
NUOTO | EUROPEI

Dotto, Orsi, Sabbioni: a Copenaghen brillano le stelle azzure

L'Italia vince la classifica per nazioni del torneo continentale di vasca corta con 959 punti
Un tunisino durante le proteste del 2011
PRIMAVERE ARABE

La Tunisia celebra la "rivoluzione dei gelsomini"

Sette anni fa scoppiava la rivolta che portò alla caduta di Ben Ali
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018
Il Segretario del Pd Matteo Renzi
ELEZIONI

Renzi: "Il Pd sarà il primo partito"

"Boschi oggetto di un’attenzione spasmodica, si deve candidare"