LUNEDÌ 29 GIUGNO 2015, 005:15, IN TERRIS

SABATO SERA, APERTURA STRAORDINARIA DEI MUSEI FINO AL 19 DICEMBRE

Le regioni coinvolte nell’iniziativa sono Calabria, Campania, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Umbria.

STEFANO CICCHINI
SABATO SERA, APERTURA STRAORDINARIA DEI MUSEI FINO AL 19 DICEMBRE
SABATO SERA, APERTURA STRAORDINARIA DEI MUSEI FINO AL 19 DICEMBRE
Incentivare nuove forme di fruizione del patrimonio culturale nazionale e al contempo venire incontro alle esigenze di cittadini e turisti con una programmazione delle aperture più ampia e flessibile di quella consueta. Stiamo parlando dei più importanti musei italiani e dell’iniziativa partita il 27 giugno e che andrà avanti fino al 19 dicembre 2015, ogni sabato notte. Artefice dell’apertura straordinaria dei luoghi di eccellenza del nostro patrimonio è il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Dalle 20 alle 24 e per 28 sabati consecutivi i principali musei italiani offriranno dunque al pubblico una nuova opportunità di visita e di scoperta, allineandosi in tal modo agli standard seguiti nei più importanti luoghi della cultura internazionali.

Tra gli scopi dell’iniziativa anche quella di intercettare l’attenzione di fasce di età e di pubblico che solitamente non hanno l’opportunità di accedere alle nostre pinacoteche nei loro orari quotidiani. Le regioni coinvolte sono 9: Calabria, Campania, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Umbria. Tra le “perle” che resteranno aperte fino a tarda serata la Galleria degli Uffizi e dell’Accademia a Firenze, la Reggia di Caserta, il Museo di Capodimonte a Napoli, il Palazzo Reale di Genova, la Pinacoteca di Brera a Milano, il Polo Reale di Torino, il Museo di Palazzo Ducale a Mantova, la Galleria Nazionale di Urbino e quella di Perugia, i Musei Archeologici di Reggio Calabria, Napoli, Paestum e Taranto.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'incendio al Cameron House Hotel in Scozia
SCOZIA

Fiamme in un hotel di lusso: 2 morti

Le fiamme hanno distrutto una grande porzione della struttura turistica
Incendio in una fabbrica in India
INCIDENTI SUL LAVORO IN INDIA

Mumbai, rogo in una fabbrica di dolci: 12 morti

Il calore sprigionato dal rogo ha causato un rapido cedimento di parte della struttura
Altero Matteoli
POLITICA IN LUTTO

Morto l'ex ministro Matteoli

Fatale un incidente all'altezza di Capalbio. Cordoglio nel mondo delle istituzioni
Pier Carlo Padoan
CASO BANCHE

Padoan: "Mai autorizzati colloqui dei ministri"

Il titolare del Mef: "Sugli istituti di credito la responsabilità è di via XX Settembre"
Il premier austriaco Sebastian Kurz
AUSTRIA

Il governo Kurz giura tra le proteste

L'esecutivo sostenuto dall'ultradestra dell'Fpoe entra in carica. Manifestazioni a Vienna
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
Marco Orsi e Luca Dotto
NUOTO | EUROPEI

Dotto, Orsi, Sabbioni: a Copenaghen brillano le stelle azzure

L'Italia vince la classifica per nazioni del torneo continentale di vasca corta con 959 punti
Un tunisino durante le proteste del 2011
PRIMAVERE ARABE

La Tunisia celebra la "rivoluzione dei gelsomini"

Sette anni fa scoppiava la rivolta che portò alla caduta di Ben Ali
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018