DOMENICA 26 LUGLIO 2015, 001:35, IN TERRIS

ROMA: CIMELI UNICI DELL’ARTE ISLAMICA ALLE SCUDERIE DEL QUIRINALE

Oltre 350 preziosi di proprietà della sceicca del Kuwait e di suo marito. La mostra resterà aperta fino al 20 settembre

MILENA CASTIGLI
ROMA: CIMELI UNICI DELL’ARTE ISLAMICA ALLE SCUDERIE DEL QUIRINALE
ROMA: CIMELI UNICI DELL’ARTE ISLAMICA ALLE SCUDERIE DEL QUIRINALE
"La cultura è l'unica arma che abbiamo, c'è bisogno di amore, comprensione e bellezza". Sono le parole rilasciate alla stampa dalla sceicca del Kuwait Hussah al-Sabah in apertura della grande l'esposizione "Arte della civiltà islamica", allestita alle Scuderie del Quirinale e visitabile fino al 20 settembre. Oltre 350 opere tra tappeti e tessuti, pagine del Corano e manoscritti, capitelli, lastre di marmo e fregi lignei, con approfondimenti sulla calligrafia, l'arte geometrica e quella dell'arabesco, i gioielli e sulla figura umana - a smentire il falso mito dell'iconoclastia islamica - lungo 1400 anni di storia dell'arte islamica e un'area geografica che va dalla Spagna alla Cina passando per l'Italia, l'Egitto, la Siria, l'Iran e l'India.

La sceicca e suo marito, lo sceicco Nasser Sabah al-Ahmed al-Sabah, hanno iniziato l’ineguagliabile raccolta oltre 40 anni fa, a partire dal quel primo oggetto - una bottiglia in vetro smaltato del XIV secolo - "dalla cui bellezza restammo affascinati". Da allora la collezione - che nel 1983 è stata concessa in prestito permanente allo Stato del Kuwait con l'istituzione del Dar al-Athar al-Islamiyyah - si è arricchita notevolmente, tanto da essere considerata una delle più importanti dell'arte del mondo islamico.

"Questi oggetti hanno tutti una storia da raccontare, dobbiamo ascoltarne la voce", ha dichiarato la sceicca, "per me ognuno di questi tesori è importante: non posso scegliere, è come se fossero dei figli". L'obiettivo ultimo è quello di costruire un ponte tra le civiltà utilizzando l'arte, nella piena consapevolezza di non possedere questi preziosi manufatti "perché nessuno può farlo: sono passati di mano in mano nel corso dei secoli", ma solo di proteggerli "con responsabilità". Si è definito invece "emozionato" Giovanni Curatola, curatore della mostra, ricollegandosi al tragico atto terroristico che ha colpito il Kuwait circa un mese fa: ricordando le vittime, ha definito la mostra "un'operazione di cultura, educazione e bellezza, la vera risposta all'attentato".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'accusa nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Facebook
SOCIAL MEDIA E FISCO

Svolta Facebook: pagherà le tasse dove incassa

Il colosso di Menlo Park passerà a un sistema di vendite locali
Sergio Mattarella e Paolo Gentiloni (repertorio)
VERSO IL VOTO

Elezioni il 4 marzo, l'annuncio prima di Capodanno

Lo riporta il Corriere della Sera. Gentiloni l'antidoto di Mattarella allo "scenario spagnolo"