MARTEDÌ 21 LUGLIO 2015, 004:00, IN TERRIS

POMPEI, RIAPERTO AL PUBBLICO IL FAMOSO MOSAICO “CAVE CANEM”

La Soprintendenza sta allestendo una nuova vasta area archeologica

STEFANO CICCHINI
POMPEI, RIAPERTO AL PUBBLICO IL FAMOSO MOSAICO “CAVE CANEM”
POMPEI, RIAPERTO AL PUBBLICO IL FAMOSO MOSAICO “CAVE CANEM”
Attenti al cane. Ma questo è un cane che non morde, ma è solo da ammirare. È un famosissimo mosaico pompeiano che è stato appena restaurato. Si tratta del cane con il pelo nero e il ringhio pronto a scoraggiare gli intrusi e soprattutto con la scritta Cave Canem che avverte chi supera la soglia all’ingresso della Domus del Poeta Tragico di Pompei. “Offerto al pubblico il nuovo splendido allestimento del Cave Canem. A #Pompei con orgoglio ogni giorno un passo avanti”, ha annunciato con un tweet Dario Franceschini, ministro dei beni culturali e del turismo. L’opera, caratterizzata da un fantastico senso del movimento, un realismo e una cura del dettaglio assolutamente unici, è stata riportata al suo splendore e dotata di un nuovo allestimento trasparente.

Nei mesi passati ha rischiato di scomparire cancellata da degrado, sporco e incuria, insidiata dalla pioggia che inesorabile si infilava tra le tessere. La Soprintendenza, inoltre, sta ultimando la preparazione di una nuova vasta area archeologica che sarà presto aperta al pubblico. Intanto continuano con grande successo anche le aperture notturne degli scavi nell’ambito della manifestazione promossa dal Mibact, Un sabato notte al museo. Ogni sabato, inoltre, nell’Anfiteatro, dalle 20 alle 24, si può accedere alla mostra “Rapiti alla morte” nella quale vengono presentati per la prima volta dopo il restauro i calchi realizzati, a partire da quelli di Giuseppe Fiorelli. Nella vicina Ercolano è visitabile il Padiglione della Barca dove si possono osservare gli scavi e gli scheletri delle vittime dalle porte dei Fornici.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"