GIOVEDÌ 09 APRILE 2015, 17:00, IN TERRIS

PARIGI RISCOPRE L'ITALIA: UN'ESPOSIZIONE DEDICATA ALLA DOLCE VITA

Al Museè D'Orsay un percorso che passa dal liberty al disegno industriale

CLAUDIA GENNARI
PARIGI RISCOPRE L'ITALIA: UN'ESPOSIZIONE DEDICATA ALLA DOLCE VITA
PARIGI RISCOPRE L'ITALIA: UN'ESPOSIZIONE DEDICATA ALLA DOLCE VITA
Dal 15 aprile al 13 settembre si potrà ammirare al Museè d’Orsay a Parigi un’esposizione tutta dedicata al Bel paese: “ Dolce Vita? Arte decorativa italiana dal 1900 al 1940, dal liberti al disegno industriale”. Nella mostra si potrà osservare come in questo periodo ebanisti, ceramisti, maestri vetrai lavoravano in collaborazione con i più grandi artisti, creando un vero e proprio “stile italiano”. Questo periodo di creatività straordinaria è presentato attraverso un percorso cronologico di un centinaio di opere. Lo stile liberty, che si afferma verso la fine del secolo, è evocato dalle creazioni di Carlo Bugatti, Eugenio Quarti, Federico Tesio, in dialogo costruttivo con i pittori Divisionisti. Una seconda sezione è consacrata al futurismo, con la sua estetica ispirata al progresso, alla velocità, al futuro sempre più rapido e incombente che si estende a tutti gli aspetti della vita.

Infine, il ritorno al classicismo, che si declina in Italia con molteplici forme, in particolare trova la sua espressione con le ceramiche di Gio Ponti, o i vetri di Carlo Scarpa, fino al linguaggio severo del “Novecento”. Allo stesso momento, lo stile moderno segna la nascita del design moderno.

Dunque il periodo era fiorente, ricco di elementi diversi che hanno elevato l’Italia a un ruolo d’onore in quegli anni. Nel Paese, all’inizio del XX secolo, le arti decorative si fanno quindi interpreti del desiderio di progresso di una nazione che era appena riuscita a trovare la sua unità e lottava per questo.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Maria Elena Boschi

La solita storia

Gran rumore sulla vicenda di Maria Elena Boschi e del suo ‘interesse’ per la Banca Etruria di cui il suo...
Megan e Harry
REGNO UNITO

Il 19 maggio le nozze di Harry e Megan

Il matrimonio sarà celebrato nella cappella di San Giorgio del castello di Windsor