GIOVEDÌ 23 APRILE 2015, 18:02, IN TERRIS

PAOLO POLI LASCIA LE SCENE DOPO 60 ANNI DI TEATRO

Tra i suoi capolavori: “Aldino mi cali un filino”, “Rita da Cascia”, “Caterina De Medici”, “L'asino d'oro”, “I viaggi di Gulliver”, “La leggenda di San Gregorio”, “Il coturno e la ciabatta” e “La nemica” di Dario Niccodemi

MILENA CASTIGLI
PAOLO POLI LASCIA LE SCENE DOPO 60 ANNI DI TEATRO
PAOLO POLI LASCIA LE SCENE DOPO 60 ANNI DI TEATRO
Paolo Poli lascia le scene, e lo fa in punta di piedi, senza quel suo inimitabile istrionismo che ha caratterizzato 60 anni del suo teatro: irriverente, ironico, a volte quasi blasfemo – la pièce “Rita da Cascia” diede vita a molte polemiche, tanto che Oscar Luigi Scalfaro fece un'interrogazione parlamentare sul caso – ma sempre elegante, connotato da una leggerezza che non è mai scivolata nella banalità o, ancor peggio, nella stupidità.

Natalia Ginzburg – scrittrice di primo piano del ‘900 italiano – diceva di lui: “Fra i suoi molteplici volti nascosti, c'è essenzialmente quello d'un soave, ben educato e diabolico genio del male: è un lupo in pelli d'agnello, e nelle sue farse sono parodiati insieme gli agnelli e i lupi, la crudeltà efferata e la casta e savia innocenza”. Ora, quell’uomo, che non ebbe paura di dichiarare la sua omosessualità in periodi bui della storia italica – venne salvato dal pestaggio di alcuni fascisti da un gruppo di femministe – sceglie di chiudersi il sipario alle spalle e, come nel suo stile, lo fa senza rimpianti.

"Sono felice di non fare nulla – rassicura Poli in una recente intervista - La vecchiaia è bella per questo, ci si raccoglie, ci si chiude nella tana, nelle proprie letture...". Il suo ultimo lavoro, “Aquiloni” – in cui rievoca con un pizzico di nostalgia quegli antichi giocattoli preindustriali "coi quali giocavo nella mia infanzia, legando al filo che li teneva sospesi in aria i miei sogni" - è andato in scena domenica scorsa a Roma, città nella quale vive dagli anni ’70 nonostante le sue origini toscane.

"Il teatro costa troppo, aspetto ancora di essere pagato da due anni – prosegue l’artista - .Ho messo gli avvocati di mezzo, ma si sa, quando arriveranno i soldi, li prenderanno loro ". Indietro con il pagamento ci sono "Tanti teatri. I giri che ho fatto nel meridione, per esempio, e anche dall'Eliseo di Roma aspetto, ma ha chiuso. Così non ce la faccio più a metter su una compagnia". Alla possibilità di recitare da solo, spiega laconicamente: "Ma non ho più fiato. Ho 86 anni. Qui c'è solo da morire, ma non ho paura della morte”. E, rimanendo sarcastico fino all’ultimo, conclude: “Quando arriva lei, non ci sono più io, dicevano i greci”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Bashar al Assad e Vladimir Putin
SIRIA

Putin ordina il ritiro delle truppe

Il presidente russo: "Sconfitto il più agguerrito gruppo terroristico del mondo"