MARTEDÌ 19 APRILE 2016, 002:40, IN TERRIS

NUORO, AL "MAN" ARRIVA LA PRIMA MOSTRA ITALIANA DEL MAESTRO SIGNER

Signer è considerato l'ideatore di un nuovo concetto di scultura legato alla processualità, alla trasformazione e al movimento

EDITH DRISCOLL
NUORO, AL
NUORO, AL "MAN" ARRIVA LA PRIMA MOSTRA ITALIANA DEL MAESTRO SIGNER
Saranno numerose le nuove installazioni e allestite negli spazi del Man di Nuoro per la prima mostra personale di Roman Signer realizzata in un museo italiano. Intitolata "Roman Signer. Films and Installations", la mostra è stata curata da Lorenzo Giusti e Li Zhenhua, che insieme a Signer hanno messo a punto un percorso capace di presentare la sua produzione artistica fin dai primi anni '70 e dove sono inclusi anche importanti lavori appositamente ideati per questa occasione.

Signer, nato nel 1938, è considerato l'ideatore di un nuovo concetto di scultura legato alla processualità, alla trasformazione e al movimento, avendo dato vita a opere nelle quali i protagonisti sono gli oggetti d'uso comune, quali ombrelli, tavoli, stivali, contenitori, cappelli, biciclette . Secondo il maestro le sue opere sono azioni, esperimenti, in genere solitari, per i quali usa appunto oggetti ordinari, attivati da polveri da sparo o da forze naturali (vento o acqua).

L'esposizione si divide in due momenti. Il primo, nato dalla collaborazione con il Chronos Art Center di Shanghai, presenta l'intera produzione di filmati in Super 8 realizzati dall'artista nel corso della propria vita artistica: 205 opere che vanno dal 1975 al 1989 che saranno presentate all'interno di una videoinstallazione a 100 canali. ''Fare film - dice Lorenzo Giusti - è ciò che Roman ama maggiormente, il che può apparire strano per un artista che si definisce scultore''. La seconda parte della mostra, invece, presenta 3 nuovi lavori scultorei ideati per il Man e, come sempre, connotati da una sottile ironia: tra le nuove produzioni troviamo "Ombrelli", un'opera pensata per la scalinata del museo nuorese, che rappresenta uno strano sistema di parapioggia tenuti insieme da un equilibrio instabile;  "Installazione", invece, è una scultura che occuperà un'intera sala del museo e che potrà essere "attraversata" in un percorso surreale, creato per far riflettere sulla percezione di sé e del proprio corpo; a chiudere l'esposizione, ecco "Occhiali", un oggetto decisamente insolito, composto da un proiettore Super 8 e da un paio di occhiali ad alterarne la proiezione luminosa

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...