MERCOLEDÌ 19 OTTOBRE 2016, 000:26, IN TERRIS

Riccardo Morandi e l'estetica delle strutture nel progetto d'architettura e del paesaggio

Conferenza ad ingresso libero presso il Museo nazionale delle arti del XXI secolo, dalle h 17 alle 18,30

AUTORE OSPITE
Riccardo Morandi e l'estetica delle strutture nel progetto d'architettura e del paesaggio
Riccardo Morandi e l'estetica delle strutture nel progetto d'architettura e del paesaggio
Il Maxxi (Museo nazionale delle arti del XXI secolo) di Roma apre le porte alla conferenza intitolata "Riccardo Morandi e l'estetica delle strutture nel progetto d'architettura e del paesaggio". Con la costruzione del ponte sulla Laguna di Maracaibo in Venezuela - si legge nel comunicato stampa - (una straordinaria megastruttura di ben 9 km, record mondiale per lunghezza) Riccardo Morandi raggiunge la fama internazionale ed è acclamato quale Maestro costruttore di ponti e viadotti, meritando da Bruno Zevi l’appellativo di Le Corbusier su quattro ruote.

Operano entrambi a Roma e le loro azioni si sfiorano inevitabilmente, senza intrecciarsi mai: sono Morandi e Nervi, protagonisti della grande ingegneria italiana. Nel 1962 entrambi sono premiati dall’Aitec - Associazione Italiana Tecnico Economica del Cemento - per i loro diversi ma ugualmente straordinari capolavori che segneranno la storia dell’architettura: il palazzo dello Sport (1957-59) di Roma per Nervi e il padiglione sotterraneo di Torino (1961) per Morandi.

Ai tasselli in ferrocemento il cui elegante montaggio conforma le sottili volte di copertura di Nervi, Morandi contrappone blocchi imponenti dei portali, potenti masse in calibratissimo equilibrio delle sue strutture in precompresso. La conferenza ripercorre non solo il profilo professionale di Morandi, ma si interroga anche sulla qualità espressiva e sulla carica estetica innovativa che contrassegna i suoi capolavori.

Un approfondimento specifico è dedicato al rapporto tra l’opera costruita e l’inserimento nel paesaggio e un ultimo focus è rivolto al copioso fondo d’archivio che gli eredi del grande ingegnere hanno depositato all’Archivio Centrale dello Stato di Roma. Intervengono: Marzia Marandola, Sapienza Università di Roma; Maurizio Morandi; Flavia Lorello, Archivio Centrale dello Stato di Roma. Al Maxxi, mercoledì 19 ottobre 2016, h 17-18:30, ingresso gratuito.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'accusa nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Facebook
SOCIAL MEDIA E FISCO

Svolta Facebook: pagherà le tasse dove incassa

Il colosso di Menlo Park passerà a un sistema di vendite locali
Sergio Mattarella e Paolo Gentiloni (repertorio)
VERSO IL VOTO

Elezioni il 4 marzo, l'annuncio prima di Capodanno

Lo riporta il Corriere della Sera. Gentiloni l'antidoto di Mattarella allo "scenario spagnolo"