LUNEDÌ 15 GIUGNO 2015, 004:30, IN TERRIS

LONDRA, CINQUANTA DIPINTI DI FAUSTO PIRANDELLO ESPOSTI ALLA ESTORICK

Figlio del celeberrimo Luigi è tra più influenti pittori italiani del ‘900

STEFANO CICCHINI
LONDRA, CINQUANTA DIPINTI DI FAUSTO PIRANDELLO ESPOSTI ALLA ESTORICK
LONDRA, CINQUANTA DIPINTI DI FAUSTO PIRANDELLO ESPOSTI ALLA ESTORICK
E’ tra i più importanti pittori italiani del ‘900. Cinquanta capolavori di Fausto Pirandello saranno esposti alla Estorick Collection di Londra dall’8 luglio al 6 settembre. Terzogenito del celeberrimo Luigi, nasce a Roma nel 1899 e inizia a dedicarsi alla pittura subito dopo la fine della prima guerra mondiale. Nei primi anni ’30 diviene uno dei maggiori protagonisti della giovane Scuola Romana, ma sono i soggiorni parigini che fanno maturare definitivamente la sua pittura conferendo al suo stile un carattere surreale pur nella costante definizione di uno scabro reale e di una tecnica molto attenta alle stesure spatolate del cubismo. La sua opera fu d’esempio per tutta la pittura italiana dei primi anni ‘40, proprio per quell’espressionismo drammatico in grado di diventare una bandiera di antifascismo antiretorico ed esistenziale. La selezione di dipinti della rassegna londinese, capaci di sintetizzare l’intero percorso creativo dell’artista dagli anni ‘30 agli anni ’50, evidenzia la vicinanza tematica, figurativa e stilistica dell’autore a uno dei maggiori pittori inglesi del secolo, Lucian Freud.

Un’assonanza indubbia – quella col nipote di Sigmund, fondatore della psicanalisi – che mette in luce, sebbene i due non abbiano avuto collegamenti diretti, la comune ricerca profonda all’interno della personalità dell’uomo, immersa in una realtà cruda e carnale dagli esiti oggettivi e impietosi. Tra le opere presenti nella mostra londinese figureranno capolavori di grande rilevanza storica, tra cui ‘Composizione’ (1928), ‘Donne con salamandra’ (1928-30), ‘Interno di mattina’ (1931), ‘La pioggia d’oro’ (1933), ‘Palestra’ (1934), ‘La scala’ (1934), ‘Donne che si pettinano’ (1937), ‘Bagnanti’ (1938), ‘Le indossatrici’ (1945), ‘Befana a piazza Navona’ (1951), ‘Attraverso gli occhiali’ (1953-54), ‘Bagnanti sulla spiaggia’ (1961).
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Una partecipante al corteo pro migranti a Roma
ROMA

Corteo pro migranti: "Diritti senza confine"

Gli organizzatori: "Oltre 15 mila partecipanti"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau