VENERDÌ 04 NOVEMBRE 2016, 000:45, IN TERRIS

La Siria si appella all'Unesco: "Stop al traffico di reperti per finanziare l'Isis"

Il governo siriano accusa apertamente la vicina Turchia

AUTORE OSPITE
La Siria si appella all'Unesco:
La Siria si appella all'Unesco: "Stop al traffico di reperti per finanziare l'Isis"
La guerra sta creando, oltre alla crisi umanitaria, anche una "emergenza cultura". Damasco si è infatti appellata all'Unesco (l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura) e all'Europa per salvare beni archeologici che sono "patrimonio dell'umanità intera".

Il governo siriano accusa apertamente la vicina Turchia, indicata non solo come "porta d'accesso per i terroristi in Siria'' ma anche come "la strada più facile per far uscire dal Paese reperti pregiati''. Reperti che, assicurano da Damasco, Daesh (acronimo arabo per indicare l'Isis) vende sul mercato nero per autofinanziarsi.

A lanciare l'allarme attraverso l'agenzia Aki, è il direttore generale del ministero dei Beni culturali e del Turismo siriano con delega alla salvaguardia del patrimonio archeologico, Faisal Najati, a capo della prima delegazione di Damasco in visita ufficiale in Italia dallo scoppio del conflitto nel marzo del 2011. La delegazione è stata ospite della onlus Solid, con la quale il governo siriano sta portando avanti il progetto "I belong to" per finanziare il restauro di Palmira, sito archeologico patrimonio dell'Unesco devastato dai miliziani dello Stato Islamico.

Najati ha anche lodato il ruolo dell'Italia, da sempre pronta a collaborare con la Siria per la salvaguardia del suo patrimonio storico e culturale. Ultimo intervento in questo ambito, l'invito alla delegazione siriana alla XIX edizione della Borsa mediterranea del turismo archeologico, quest'anno dedicata proprio al restauro del sito di Palmira.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
Piazza Fontana
STRAGE DI PIAZZA FONTANA| ANNIVERSARIO

Mattarella:
"Cercare la verità"

Il capo dello Stato ricorda le vittime dell'attentato che aprì la stagione degli "anni di Piombo"
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani