MERCOLEDÌ 10 GIUGNO 2015, 004:15, IN TERRIS

JEFF KOONS AL GUGGENHEIM DI BILBAO: IL GIOCO DELLA CONTRADDIZIONE

Il quotatissimo artista contemporaneo sbarca in Spagna, dopo le personali a New York e Parigi

CLAUDIA GENNARI
JEFF KOONS AL GUGGENHEIM DI BILBAO: IL GIOCO DELLA CONTRADDIZIONE
JEFF KOONS AL GUGGENHEIM DI BILBAO: IL GIOCO DELLA CONTRADDIZIONE
Gioco, provocazione, genio, qualsiasi cosa sia è indubbio che l’arte di Jeff Koons faccia sempre parlare di sé, tanto da renderlo uno degli artisti contemporanei più quotati. Ora, l’icona dello stile neo-pop, nonché ex marito di Llona Staller, approderà al Guggenheim di Bilbao, dove sarà protagonista di una grande retrospettiva che posta il suo nome, e che è già transitata dal Whitney Museum of American Art di New York e dal Centre Pompidou di Parigi.

L’appuntamento è per il 9 giugno, quando gli spazi del museo basco si apriranno per ospitare fino al 27 settembre i colori, le forme, il gusto kitsch e l’approccio ludico delle sue creazioni. Sono oltre 100 le opere che ripercorrono la carriera di Koons. Nella mostra, a cura di Scott Rothkopf, il pubblico potrà seguire le evoluzioni stilistiche dell'artista statunitense: dai lavori degli anni '70 legati agli oggetti, come "Inflatable Flowers" (1979) o "Teapot" (1979), a quelli del decennio successivo, in cui figurano numerose serie, tra cui "Equilibrium", sull'equilibrio personale e sociale, "Luxury and Degradation", in cui affronta la pervasività dell'advertising, "Banality", in cui ritrae i personaggi famosi emblemi del contemporaneo, "Kiepenkerl", la prima installazione pensata per un luogo pubblico, "Made in heaven", in cui l'artista appare con in coppia con la Staller, come due moderni Adamo ed Eva. Ad accogliere i visitatori del Guggenheim è invece "Puppy", una delle opere più iconiche e maggiormente amate di Koons realizzata negli anni '90.Fino ad arrivare ai lavori del nuovo millennio, tra cui figurano le serie dedicate a celebrità come Popeye e l'Incredibile Hulk e quella denominata "Gazing Ball".

Se stupire per Koons è la parola d'ordine, tra vero e falso, lusso e oggetti d'uso quotidiano, altrettanto lo è l'anticonvenzionalità che lo ha sempre condotto a prendersi gioco dei tabù e dei limiti imposti all'individuo dalla società.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel
Minore sul web
PEDOPORNOGRAFIA

Il 53% delle vittime ha 10 anni o meno

L'allarme è contenuto nell'ultimo rapporto dell'Unicef su web e minori