GIOVEDÌ 11 GIUGNO 2015, 003:30, IN TERRIS

“IL SACRO CHE SCORRE” LA DEVOZIONE ALL’ACQUA DEI FALISCI

Una mostra che narra l'importanza dell'acqua nella religiosità etrusca

DANIELE VICE
“IL SACRO CHE SCORRE” LA DEVOZIONE ALL’ACQUA DEI FALISCI
“IL SACRO CHE SCORRE” LA DEVOZIONE ALL’ACQUA DEI FALISCI
Sarà inaugurata domani nel Forte Sangallo di Civita Castellana, in provincia di Viterbo, la mostra “Il sacro che scorre. I riti dell’acqua”, un allestimento che rientra nel Progetto Experience Etruria, curato dalla Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria meridionale. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 31 ottobre 2015. Tema centrale dell’esposizione è l’acqua che scorre e che purifica. Una tematica che da sempre un forte legame con i più diversi aspetti del sacro: il popolo dei Falisci, che abitavano Civita Castellana e il territorio bagnato dal Tevere e dal suo affluente Treja, non si sono tirati indietro dinanzi a questo richiamo, spesso costruendo importanti santuari sulle sponde dei fiumi, oppure lasciando singolari doni votivi sul greto dei fossi, o addirittura realizzato strutture idriche legate a culti particolari.

Non è un caso che anche il santuario federale dei Falisci, sacro a Giunone Curite, frequentato in età romana dal poeta Ovidio con la moglie e la suocera, lambisca quasi le acque del Rio Maggiore sotto Civita Castellana. L’estemporanea offre l’occasione per vedere nella Sala dell’Accoglienza del magnifico Forte costruito dai Borgia, anche alcuni dei materiali di un deposito votivo del tutto particolare, rinvenuto sul Fosso Ritello a Corchiano, e che rimanda ad una divinità, per il momento sconosciuta, protettrice della sfera sessuale. L’esposizione si affianca alla mostra “I tempi del rito”, allestita nella Cappella dell’Appartamento Papale, anch’essa dedicata ad un importante santuario, quello di Monte Li Santi-Le Rote, sorto sulle rive del torrente Treja a Mazzano Romano, nel territorio dell’antico centro falisco di Narce.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"