DOMENICA 05 APRILE 2015, 14:34, IN TERRIS

I GRANDI FILM DEL NOVECENTO RIVISITATI ATTRAVERSO LE LOCANDINE

Un singolare museo, in provincia di Macerata, ripercorre la storia della grafica pubblicitaria cinematografica

STEFANO CICCHINI
I GRANDI FILM DEL NOVECENTO RIVISITATI ATTRAVERSO LE LOCANDINE
I GRANDI FILM DEL NOVECENTO RIVISITATI ATTRAVERSO LE LOCANDINE
Il museo intitolato “Cinema a pennello” è unico al mondo. Così gli allestitori definiscono questa originale esposizione permanente sita a Montecosaro, in provincia di Macerata, che ripercorre la storia della grafica pubblicitaria cinematografica del Novecento. Prima che la fotografia e il computer prendessero campo il pennello era lo strumento principe per disegnare i bozzetti delle locandine dei film. Alcuni di questi dipinti hanno fatto la storia del cinema e gli artisti che li hanno creati sono stati ingiustamente ignorati nonostante abbiano lasciato alla storia italiana un grande patrimonio artistico e culturale. Lo spazio museale di Palazzo Marinozzi, distribuito attraverso un percorso su due piani comunicanti, in un’ampia e articolata superficie, ospita proprio alcuni dei disegni originali dai quali venivano poi stampati i manifesti di pellicole indimenticabili.

Si tratta di autentiche pietre miliari come Ombre Rosse, Fronte del porto, Ben Hur, Don Camillo, L’armata Brancaleone, I soliti ignoti, Un dollaro d’onore, Sedotta e abbandonata, I vitelloni, La grande guerra, La Valle dell’Eden, Il gigante, Poveri ma belli, Psyco, Colazione da Tiffany, C’era una volta il West, Profondo rosso, Febbre da cavallo e altrettanti capolavori dipinti per opere famose. Nel palazzo di fronte si può visitare anche il Museo dello Sport Illustrato dove sono presenti diversi oggetti tra cui la bicicletta di Michele Gismondi, la maglia indossata da Pelé in “Fuga per la vittoria”, i guantoni di Cassius Clay del film “Io sono il più grande”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esempi di colture in una 'serra marziana' (fonte: Enea)
HORTEXTREME

Il primo "orto marziano" è Made in Italy

Ben 4 le prime verdure consegnate al Forum spaziale austriaco
 Rebecca Dykes, la vittima
LIBANO

Giallo sulla morte di una diplomatica britannica

Il cadavere della donna è stato rinvenuto lungo un'autostrada. E' stata strangolata
Igor il
SPAGNA

La confessione di Igor il "russo"

Ammessi i fatti contestati: usate 18 identità. Il killer ha accettato l'estradizione in Italia
Il luogo dell'esplosione
MOLOTOV CONTRO LA POLIZIA

S'indaga anche negli ambienti ultras

Il commissariato Prati gestisce il servizio d'ordine durante le partite all'Olimpico
Mattarella e il Papa
BUON COMPLEANNO FRANCESCO

Mattarella: "Auguri da tutti gli italiani"

Il Capo dello Stato: "Ha posto l'attenzione su persona e famiglia". Lo Judice: "Esempio per i giovani"
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)