VENERDÌ 03 MARZO 2017, 13:06, IN TERRIS

Francia, il pointillisme preistorico di Abri Cellier, 38 mila anni prima di Seurat

Scoperti 16 nuovi blocchi di rocce calcaree adornate da pitture rupestri realizzate con una tecnica simile al puntinismo ottocentesco

MATTIA DAMIANI
Francia, il pointillisme preistorico di Abri Cellier, 38 mila anni prima di Seurat
Francia, il pointillisme preistorico di Abri Cellier, 38 mila anni prima di Seurat
Qualcuno sostiene ancora che non si tratti di una vera e propria forma d'arte, altri ne sottolineano l'importanza fondamentale nel suo ruolo di precursore a ciò che normalmente intendiamo con il suddetto termine. Fatto sta che, in un modo o nell'altro, l'arte rupestre continua ad affascinare, stupire e incantare con la sua essenziale e meravigliosa semplicità, nonché a sorprendere ogni volta con qualcosa di nuovo, con una diversa interpretazione o, come in questo caso, addirittura con un ulteriore "stile" pittorico. In una grotta francese infatti, precisamente nel giacimento di Abri Cellier, sono state scoperte delle nuove figure rappresentanti animali come cavalli, mammut e le scene di caccia a loro collegate: fin qui nulla di particolarmente strano se non fosse che, al contrario di quelle finora conosciute, tali raffigurazioni siano state vergate da mano umana attraverso una primordiale tecnica puntinista, precedendo di qualche millennio la nota corrente artistica di metà ottocento.

Una conferma


Ben 16 i blocchi di roccia calcarea costellati da questa particolarissima variante "a pois" (decisamente insolita per l'arte paleolitica, anche se non si tratta di un vero e proprio unicum) davanti ai quali si è ritrovato il team di antropologi guidato dall'etnologo statunitense Randall White, il quale ha poi pubblicato i risultati dell'indagine scientifica sulla rivista "Quaternary International". Come detto, alcuni esempi di "puntinismo preistorico" erano già stati individuati anche in alcuni siti piuttosto famosi, come quello della Grotta di Chauvet, patrimonio dell'umanità per l'Unesco e probabilmente uno dei luoghi più importanti a livello mondiale per la straordinaria varietà di pitture, risalenti al periodo aurignaziano. Tuttavia, quella di Abri Cellier rappresenta un'importante conferma in merito a questa tecnica di raffigurazione, plausibilmente diffusa piuttosto che episodica.

Ad Abri, 38 mila anni fa...


Allo stesso team di White, si deve la scoperta (e il conseguente recupero) nel noto sito di Abri Blanchard, di un'ulteriore pittura secondo lo stile del pointillisme, raffigurante un grosso uro (il grande bovino selvatico chiamato bos taurus primigenius, ufficialmente estinto in natura nel 1627) e risalente a ben 38 mila anni fa, probabilmente un record in merito all'esistenza di tracce artistiche sul suolo europeo: "Abbiamo una buona familiarità con le opere degli artisti moderni che dipingono secondo questo stile - ha spiegato l'antropologo -. Ma ora siamo in grado di confermare come questo sia stato praticato già da una delle più antiche culture umane, quella del periodo aurignaziano". Vero è che i vari Seurat, Signac e Segantini non erano a conoscenza di questo illustre precedente: la loro meravigliosa arte, per l'epoca innovativa, non ne esce di certo ridimensionata.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Agenti della polizia tedesca
GERMANIA | TERRORISMO

Pianificavano attentato al mercatino di Natale: 6 arresti

Per l'attacco i fermati intendevano utilizzare armi ed esplosivo
Il premier Gentiloni e la segretaria generale Cgil, Susanna Camusso
PENSIONI

La Cgil boccia la proposta del Governo

Gentiloni: "Misure rilevanti e sostenibili. Camusso critica: "Mobilitazione il 2 dicembre"
CASCINA

Proiettili al sindaco donna che combatte gli stupri

Bossoli accompagnati da una lettera in cui la Ceccardi viene accusata di razzismo
VIOLENZA SUI MINORI

Sposa a nove anni a Padova: la Procura smentisce

La terribile notizia diffusa da un quotidiano locale stamattina
Oguz Guven
TURCHIA

Il direttore di Cumhuriyet web condannato per terrorismo

Oguz Guven dovrà scontare 3 anni e 1 mese per un tweet sulla morte sospetta di un magistrato
Sciopero nazionale dei taxi
SCIOPERO NAZIONALE DEI TAXI

Salta la trattativa col ministero, auto bianche ferme in tutta Italia

I sindacati hanno definito "insufficiente" il decreto attuativo emesso dal governo dopo l'accordo dello scorso...
L'asteroide 1I/2017 U1 o Oumuamua
OGGETTI INTERSTELLARI

Ecco Oumuamua, l'asteroide alieno

Osservato il 17 ottobre, presenta una forma simile a un sigaro e viene da fuori il Sistema solare
Marte, il cratere Schiaparelli
ROMA | MOSTRA RED HOPE

I paesaggi di Marte diventano opere d'arte

Per la realizzazione di queste opere, l'artista ha utilizzato i telai dei laboratori artigianali di un villaggio indiano nei...
Vigili del fuoco in India
INDIA

Scoppia un incendio in fabbrica: almeno 10 morti

Nel 2013, scondo l'Ilo, su un totale di 402 milioni di lavoratori, ci sono stati oltre 40 mila incidenti mortali sui luoghi...
Putin e Assad
SOCHI

Putin vede Assad: "Terrorismo verso la sconfitta"

Il presidente russo: "Le operazioni si avviano a conclusione. Ora avanzi il processo politico"
Angela Merkel
GERMANIA

Merkel punta a nuove elezioni

Manca ancora l'accordo per il governo. La cancelliera non vuole un esecutivo di minoranza
Il videomessaggio del Pontefice
PAPA FRANCESCO

"I credenti promuovano la reciproca comprensione"

Videomessaggio alla popolazione del Bangladesh alla vigilia del viaggio apostolico
Alessandro Di Battista
LA DECISIONE

Di Battista lascia: "Ma resto nel M5s"

Uno dei maggiori leader pentastellati esce dai palazzi: "Voglio scrivere e girare il mondo". E i militanti già...
Il sottomarino Ara San Juan
SOTTOMARINO DISPERSO

"I segnali non sono del 'San Juan'"

La Marina militare argentina smentisce che i suoni captati dai sonar appartengano al sommergibile, sparito dai radar da 5 giorni