MERCOLEDÌ 08 APRILE 2015, 16:57, IN TERRIS

FRANCESCHINI SULL'EXPO: "SE CI FOSSE UN G8 PER LA CULTURA, NOI SAREMMO IL G1"

Il ministro sta lavorando per organizzare un tavolo il 31 agosto con i suoi colleghi di 140 Paesi

CLAUDIA GENNARI
FRANCESCHINI SULL'EXPO:
FRANCESCHINI SULL'EXPO: "SE CI FOSSE UN G8 PER LA CULTURA, NOI SAREMMO IL G1"
Nuove idee arrivano dal ministro della Cultura italiano, Dario Franceschini, che sta lavorando per organizzare un incontro fra tutti i ministri della Cultura dei paesi aderenti a Expo per il 31 luglio fino al primo di agosto, al quale sarà invitato anche il premier Renzi per far capire che “l’Italia è il Paese guida nella Cultura”, ha detto Franceschini, aggiungendo che “se ci fosse un G8 della Cultura, noi saremmo il G1 e vogliamo recuperare questo ruolo di guida”, per questo mettere attorno a un tavolo i suoi colleghi di tutto il mondo sarà una grande occasione che si presenterà a Milano.

L’annuncio è stato dato dal ministro stesso alla presentazione della mostra “Arts&Foods” alla triennale. Secondo Franceschini ci sono molte ragioni per cui è necessario puntare su Milano, perché il Paese “ha carte formidabili da giocarsi nei prossimi decenni, ed Expo è solo il punto di partenza”, non solo per il numero record di biglietti venduti, ma anche e soprattutto “per la grande voglia d’Italia che c’è nel mondo”. Per questo è necessario far riconquistare orgoglio e fiducia nella Nazione, soprattutto in un grande evento come questo. In particolare, la capitale lombarda, con la sua grande voglia di guardare al futuro, potrebbe essere la chiave per spronare l’Italia intera che negli ultimi tempi ha un po’ trascurato il contemporaneo e il presente, “un tragico errore che abbiamo tutto il tempo per colmare, ma serve un sistema che ci creda”. Per tutto questo, ha aggiunto Franceschini, “Expo sarà un dato determinante. Credo che Milano sarà nel prossimo decennio la città europea più attrattiva, e questo evento sarà solo l’inizio”.

La mostra curata da Germano Celant con l’allestimento di rota, è costata oltre 6 milioni, accompagnata fin dall’inizio da numerose polemiche e scandali. Occupa oltre 7 mila metri quadri e include più di 300 foto, 800 documenti di grafica, 1.500 pezzi di design, 500 opere d’arte e 18 ambienti ricreati Secondo il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini si tratta di “una bellissima partenza per Milano. Oggi - ha detto - cominciamo a mettere in campo le grandi carte che l'Italia si giocherà con Expo”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs