VENERDÌ 01 MAGGIO 2015, 14:06, IN TERRIS

EXPO, A RHO LA "STAZIONE DELL'ARTE"

Non una semplice stazione ferroviaria ma un luogo con opere moderne e un legame tra antico e nuovo reso plastico ed evidente dalla "testa" più antica della storia: la sfinge

DON MARCO MONDELCI
EXPO, A RHO LA
EXPO, A RHO LA "STAZIONE DELL'ARTE"
Il punto di arrivo a Rho per i visitatori che si recheranno a Expo 2015 non sarà una semplice stazione bensì una "stazione dell'arte", un progetto di accoglienza curato da Metropolitana Milanese (MM) che vuole stabilire un legame tra l'antico e il nuovo.
Il progetto, che si ispira ad una sfinge egiziana, vuole permettere ai visitatori di "entrare nella testa più antica del mondo" (sfinge) per avviarsi a visitare e conoscere i prodotti più moderni dell’ingegno umano (Expo 2015).

Una realizzazione in acciaio e vetro concepita in modo tale da trasformare la "sfinge" da arcaica a futuristica. MM curando la progettazione di un corridoio di collegamento fra la stazione ferroviaria e l’accesso ad Expo ha realizzato due lucernari che dessero luce al nuovo corridoio, come fossero i due occhi della "sfinge". Come inoltre l’occhio trasmette immagini, ossia luce al cervello, i tecnici di MM hanno rivestito lo spessore di cemento armato della copertura di acciaio a specchio in modo che si ottenesse il convogliamento e la relativa amplificazione della luce del sole che cade nei lucernari.

Per esaltare anche la multietnicità dell’evento sotto i lucernari sono stati appesi due prismi che rifrangono e scompongono la luce del sole così da offrire un arcobaleno di colori che ruota col movimento della terra intorno al sole. "Un'opera che si riappropria del valore più etico dell'Estetica" afferma una critica d’arte mentre presenta l'iniziativa ad un gruppo di turisti.

La stazione sarà ulteriormente arricchita da altre opere d’arte concepite e realizzate dalle giovani promesse premiate in occasione del Concorso "Arte sotto Milano" promosso da MM con Accademia di Belle Arti di Brera. Le installazioni permanenti saranno "Istanti" di Antonio Gramegna a cui è andato il Premio MM e "Cartografie Immaginarie" di Veronica Menna, vincitrice del Premio Speciale di Expo 2015. Un impegno concreto di MM a sostegno dei giovani artisti che esprime la volontà della società di rendere concreto il binomio arte e stazioni.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
Donald Trump
ATTACCO A NEW YORK

Trump: "Pene più severe per i terroristi"

Appello al Congresso: "Sistema lassista. Urgenti riforme sull'immigrazione"
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015