LUNEDÌ 25 MAGGIO 2015, 002:30, IN TERRIS

DELUSIONE ITALIANA A CANNES. LA PALMA D'ORO AL FRANCESE "DHEEPAN"

"Non avevamo premi per tutti", così i fratelli Cohen hanno liquidato i tre italiani in concorso

MANUELA PETRINI
DELUSIONE ITALIANA A CANNES. LA PALMA D'ORO AL FRANCESE
DELUSIONE ITALIANA A CANNES. LA PALMA D'ORO AL FRANCESE "DHEEPAN"
Si è conclusa con la consegna dei premi la 68esima edizione del Festival di Cannes, con la Palma d'oro che è stata consegnata al francese "Dheepan" di Jacques Audiard. Per l'Italia resta solo la delusione, infatti nessuno dei tre film "Made in Italy" si è aggiudicato un premio. "Non avevamo premi per tutti", sono le poche parole con cui i fratello Cohen, Ethan e Joel, presidenti della giuria hanno congedato gli italiani. Solamente "Mia madre", di Nanni Moretti, ha ricevuto un commento positivo dall'attrice Rossy de Palma che si è complimentata con Giulia Lazzarini per la sua esibizione dichiarandosi "molto impressionata".

"Dheepan" racconta una stori a di emigrazione che inizia in Sri Lanka e termina nelle banlieue parigine. I protagonisti sono un ex combattente, una donna e una bambina di soli nove anni che si ritrovano ad affrontaere insieme un "viaggio della speranza", che ben presto si tramuta in pura illusione. Una storia che rappresenta un po' quella dei tanti migranti che lasciano le coste dell'Africa e tentano la disperata traversata del Mediterraneo, sempre più spesso in condizioni disumane, con la speranza di giungere nel continente europeo. "Sì, è importante riflettere su questa situazione che sta vivendo il Mediterraneo e l'Europa - afferma Audiard -. Ho pensato a questo film diversi anni fa, ma oggi il problema è ben più critico".

Jacques Audiard in passato aveva già camminato sul tappeto rosso della Croisette. Nel 1994, al suo esordio come regista, aveva presentato il film "Regarde les hommes tomber", nel 1996 ha vinto il premio come miglior sceneggiatura per "Un héros très discret" e nel 2009 ha vinto il Gran Prix Speciale della giuria per "Il profeta". Inoltre nel 2012 il regista aveva presentato in concorso a Cannes "Un sapore ruggine e ossa", poi candidato ai Bafta e ai Golden Globe come miglior film straniero e per la miglior atrice Marion Cotillard.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e della Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"