GIOVEDÌ 13 FEBBRAIO 2020, 00:04, IN TERRIS

ANNIVERSARI

Collodi: "Vi dico il segreto della Radio del Papa"

In occasione della Giornata Mondiale della Radio, l'intervista di Interris.it a Luca Collodi

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
A sinistra, la storica visita di Papa Benedetto XVI alla Radio Vaticana con Luca Collodi
A sinistra, la storica visita di Papa Benedetto XVI alla Radio Vaticana con Luca Collodi
O

ggi si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Radio. Doppia ricorrenza per la Radio Vaticana, che proprio ieri ha festeggiato 89 anni dalla sua prima messa in onda. Allora, si chiamava 'Statio Radiophonica Vaticana', eppure a dispetto del nome latino, era espressione di una modernità che da sempre contraddistingue la Chiesa di Roma. Valga, su di tutti, il bellissimo affresco che decora il soffitto della Galleria dei Candelabri, nei Musei Vaticani: sulla volta a botte della sala, nel 1839 il pittore Domenico Torti dipinse una macchina fotografica come allegoria delle arti. Allora era Papa Leone XIII e, a distanza di circa un secolo, un'altro Papa, Pio XI, chiese al padre della radio, Guglielmo Marconi, un ulteriore passo nella rivoluzione vaticana: la realizzazione di un dispositivo che permettesse al Pontefice di parlare ai fedeli di tutto il mondo. In occasione di questa importante ricorrenza, Interris.it ha intervistato Luca Collodi, caporedattore e coordinatore di Radio Vaticana Italia.  

Qual è il segreto della longevità della radio?
La televisione - ricordando la famosa canzone dei Buggles - e oggi la rete non hanno ucciso la radio, anzi si direbbe il contrario con la radio entrata nella tv e sul web: basta vedere molti format e conduttori televisivi ispirati a quelli radiofonici. Il segreto della longevità della radio sta nel fatto che è l'unico strumento che accompagna le persone nel corso della giornata, che vive con la gente dentro e fuori casa, in auto...È qualcosa che ci segue anche quando non ce ne accorgiamo. Il cellulare talvolta lo lasciamo a casa. Non dimentichiamo poi che la radio è un prezioso strumento di servizio e di pubblica utilità".

La storia della Radio Vaticana s'intreccia con quella del suo inventore, Guglielmo Marconi, perché accolse l'invito di Papa Pio XI a erigere la Statio Radiophonica Vaticana. Che significato ha tutto questo?
"Si trattò di una decisione di grande modernità che dimostra come già 89 anni fa, la Chiesa capisse l'importanza della comunicazione, guardando alla radio come ad uno strumento di servizio del futuro, prudente, semplice  e utile per comunicare la Parola".

La sua esperienza a Radio Vaticana è ormai quasi ventennale. Quale episodio ricorda, in particolare?
"Sicuramente la guerra in Kosovo. Era il 1999. Per raccontare la guerra ed aiutare i profughi, Radio Vaticana seguì la Caritas Albania e i missionari nei Balcani poi le truppe italiane in Kosovo. Cercai di raccontare una sorta di lotta tra bene e male, difficile con le parole, rendendomi conto di quanto fosse importante raccogliere le testimonianze in loco. La radio è uno strumento diretto, immediato, che ti collega alla comunità, al mondo e ti fa compagnia anche nei periodi più bui della storia e della vita. Nella guerra in Kosovo, la radio, grazie alla lungimiranza del direttore di allora, padre Federico Lombardi, riuscì a mettere in collegamento le famiglie dei profughi divise e sparse nei vari campi in Albania e Italia. Fu la conferma del valore umano, sociale e religioso della radio".

Ricorda un episodio che lega il Santo Padre alla "sua" radio?
"Ricordo quando, nella sede della radio a Palazzo Pio, Papa Benedetto XVI venne in visita. Ci colpì la sua dolcezza: ricordò che prima di rivolgere un saluto in diretta ai radioascoltatori si sedette volgendo le spalle al microfono. Mi rivolsi a lui chiedendogli di girarsi e lo fece con un'emozione e gentilezza che non scorderò mai". 

A proposito di radio, cosa pensa dei format di backstage attraverso le dirette via social?
"Si tratta di un settore in via di definizione a Radio Vaticana grazie alla riforma dei media vaticani voluta da Papa Francesco. Già oggi molti colleghi utilizzano le telecamere, realizzano filmati. Uno dei settori in cui Radio Vaticana si sta evolvendo è quello social, penso al portale Vatican News, in aggiornamento continuo sul Papa, le notizie ecclesiali ed estere".

Cosa pensi dei podcast? I numeri di Spotify confermano un trend in grande aumento...
"Penso che la radio sia essenzialmente radiofonica. Penso anche che la radio sia uno strumento veramente democratico, accessibile a tutti in varie modalità di ascolto e contenuto Dà la possibilità di scegliere se restare sintonizzato o cambiare frequenza,  interagire. Senza dubbio il podcast è utile, ma tutti i prodotti della rete completano, non sovrastano nè superano, la radio. Ascoltare un podcast rafforza la radio, non la cancella. Ma restano prodotti diversi. Un'altra importante differenza che fa della radio uno strumento moderno e unico immortale è che, contrariamente alla rete, non esclude nessuno, arriva ovunque, costa poco, fa pensare e talvolta sognare. Forma le coscienze e ti provoca il pensiero. Senza interferenze. Sei te che ascolti e pensi. Senza mediazioni. Spesso la rete non arriva a tanto. Anzi genera rumore mediatico, è vanitosa e crea molte chiacchere. Ma naturalmente esiste e va usata al meglio. Ma innamorarsi troppo della rete sarebbe un errore di comunicazione".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
GIGANTI DELLA RETE

Web tax contro l'impunità fiscale

All’editoria mancano 3 miliardi. Da un convegno in Senato l'appello per portare la tassazione dei colossi di Internet...
GIORDANIA

Tragico incidente a Petra, muore turista italiano

La vittima, Alessandro Ghisoni, è stato ucciso dalla caduta accidentale di massi
Un migrante bengalese che vende selfie stick - Foto © Diego Cuopolo per IRIN
PALERMO

Violenza su bengalesi, arrestata banda di giovani

Aggressione con mazze da baseball. Ipotesi di raid punitivo a scopo razziale
SICUREZZA

Bonus seggiolini: via a contributo statale, ma il sito va in tilt

Il contributo statale dovrà essere speso entro un mese
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, 38enne ricoverato grave a Lodi. Contagiati altri due

A fini cautelativi è stato chiuso il Pronto Soccorso di Codogno. L'assessore Gallera: "Lieve miglioramento, ma in...
BELPAESE

Istat: Italiani più soddisfatti al Nord

Aumenta la soddisfazione generale degli Italiani. Più contenti i giovanissimi
La nave Diamond Princess attraccata al porto di Yokohama - Foto © Kim Kyung-Hoon per Reuters
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, il rientro degli italiani slitta a domani

Negativi i primi test effettuati sulla nave. Migliorano le condizioni dei coniugi allo Spallanzani
GRAN BRETAGNA

Londra, muezzin accoltellato in una moschea: fermato l'aggressore

L'aggressione all'interno della moschea di Regent's Park
CATANIA

Caso Gregoretti: chiesta udienza preliminare per Salvini

L'atto è stato depositato dalla Procura di Catania alla presidenza del Gip
SFRUTTAMENTO LAVORATIVO

Approvato il primo piano nazionale contro il caporalato

Dieci le azioni prioritarie del piano, tra cui anche assistenza, protezione e reinserimento socio-lavorativo delle vittime
In primo piano, la cosiddetta
ITALIA

Scampia, inizia la demolizione della Vela: "Non siamo solo Gomorra"

Il plauso del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: "Una nuova periferia è possibile"
UDIENZA PONTIFICIA

"Etica ecologica contro l'egolatria"

Papa Francesco traccia le prospettive dell'educazione cattolica nel terzo millennio globalizzato
Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi
POLITICA

Il piano di Renzi per l'Italia. Presto l'incontro con Conte

Il leader di Iv pensa a come rilanciare il Paese. Timore per una destabilizzazione del governo
Panetto di cocaina
OPERAZIONE ANTIDROGA

Roma: sequestrata cocaina per un valore di 35mila euro

Cinque arresti, il commento del capitano Passaquieti della Compagnia di Frascati
Il bacio dell'uomo disabile a Papa Francesco - Foto © Andrew Medichini per AP
GESTI DI MISERICORDIA

Quel bacio al Papa che ha commosso il mondo

Ieri in udienza il Pontefice ha ricevuto un "regalo" inaspettato
MEDIO ORIENTE

In soccorso del Libano sull'orlo della bancarotta

Beirut chiede aiuto al Fondo Monetario internazionale. La drammatica situazione economica e finanziaria del Paese con più...