MERCOLEDÌ 22 APRILE 2015, 004:30, IN TERRIS

ARTPLACE, L'APP PER DIALOGARE CON LE OPERE D'ARTE

E' un progetto digitale messo a punto da Mumble, una start up di giovani modenesi, Francesco, Mattia e Giacomo

REDAZIONE
ARTPLACE, L'APP PER DIALOGARE CON LE OPERE D'ARTE
ARTPLACE, L'APP PER DIALOGARE CON LE OPERE D'ARTE
Già da tempo è realtà viva quella dei turisti e appassionati di mostre e monumenti che si affidano alle app su smartphones e tablet per avere le informazioni di cui hanno bisogno, cosi che pian piano le classiche audio-guide non saranno più necessarie. L'ultima invenzione si chiama Artplace, è un progetto digitale messo a punto da Mumble, una start up di giovani modenesi, Francesco, Mattia e Giacomo. Fondata nel 2013 Mumble è una digital agency specializzata nella gestione dei social network e nella creazione di Applicazioni mobile e piattaforme web. Lavora per importanti brand come Hermès Parigi, Beauty Star, Kontatto, FIVB e Radio Bruno.

L’applicazione Artplace, consentirà ad ogni città, museo, mostra o galleria di condividere in modo gratuito con il mondo le proprie opere d’arte attraverso il sistema basato sulla tecnologia beacon (dispositivi fissi che trasmettono informazioni), che permetterà di inviare contenuti multimediali in tempo reale e tradotti in ogni lingua sui dispositivi dei turisti. L'unico reale costo per i musei e le sedi espositive coinvolte, è da considerarsi minimo poiché più stanze espositive possono associarsi a uno stesso beacon per poche decine di euro.

"I beacon – ha spiegato Mattia uno dei tre ragazzi – sono piccoli hardware che possono essere posizionati ovunque. E quando uno smartphone passa nei paraggi, lo intercettano in automatico e gli inviano una serie di informazioni. In una sala, o vicino a un’opera, basterebbe applicare un beacon, e ogni cellulare nella stanza, grazie ad Artplace, assorbirebbe in automatico le informazioni audio e video impostate dal museo".

Ora Mumble sta sperimentando l'utilizzo della App nel modenese e in vista dell'imminente Expò, i tre fondatori hanno pensato un tour storico, culturale e anche enogastronomico chiamato "Discover Ferrari and Pavarotti Land", a cui stanno aderendo musei, castelli e gallerie d'arte.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori
Banca Etruria
BANCA ETRURIA

Consob: "Taciute criticità ai risparmiatori"

Il vice dg della Consob Giuseppe D'Agostino in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche
LINKIN PARK

"One More Light Live", l'album in cui rivive Chester

Il 15 dicembre esce la nuova raccolta dedicata al cantante scomparso
Dan Johnson
KENTUCKY

Si suicida deputato accusato di stupro

Il repubblicano Dan Johnson era nell'occhio del ciclone per un presunto caso di violenza sessuale
Silvio Berlusconi
ENDORSEMENT A GENTILONI

Botta e risposta fra Lega e Berlusconi

Il Carroccio: "Non tradiremo gli elettori". La replica dell'ex Cav: "Lo prevede la Costituzione"