VENERDÌ 03 MAGGIO 2019, 03:43, IN TERRIS


CINEMA

Addio a Peter Mayhew, il Chewbecca di Star Wars

L'attore, noto per l'interpretazione del gigantesco Wookie in cinque film della serie, è deceduto il 30 aprile scorso

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Peter Mayhwe e il suo personaggio, Chewbecca
Peter Mayhwe e il suo personaggio, Chewbecca
F

orse era più noto con la sua maschera Peter Mayhew, l'attore passato alla storia per aver interpretato, il personaggio di Chewbecca "Chewb", un nome che non potrà non dire un mucchio di cose ai fan di Star Wars: il suo interprete è morto il 30 aprile scorso ma la notizia è s tata diffusa via Twitter dalla sua famiglia solo qualche ora fa: "La famiglia di Peter Mayhew - si legge nel tweet - con profondo amore e tristezza, si rammarica di condividere la notizia che Pietro è scomparso. Ci ha lasciato la sera del 30 aprile, 2019 con la sua famiglia al suo fianco nella sua casa del Texas settentrionale". Nato a Londra, classe '44, Mayhew fu scelto, oltre che per il suo talento, anche per la sua altezza notevole (quasi due metri e venti), ideale per interpretare il mitico e peloso Wookie in ben cinque titoli della famosissima saga cinematografica, inclusi i tre film della trilogia originale, oltre che ne La vendetta dei Sith e nel recente Il risveglio della forza.


Chewbecca

Non è ben chiaro cosa ci fosse alla base di Chewbecca: somigliante a un gigantesco bigfoot, coperto di peli dalla testa ai piedi, il Wookie si distingueva per una grandissima abilità tecnica e per essere la spalla perfetta del pilota di astronavi Han Solo. L'unico suono che emetteva era uno strano grugnito, riprodotto attraverso strumentazioni audio. La leggenda, però, vuole che gran parte delle movenze e degli atteggiamenti fossero da attribuire proprio a Mayhew, che si celava sotto quel pesantissimo travestimento. Una leggenda fino a un certo punto: lo stesso Mayhew raccontò di aver ottenuto la parte semplicemente alzandosi in piedi davanti a Lucas e che, per interpretare al meglio il personaggio, studiò per giorni interi le movenze degli animali allo zoo. Ed è vero anche che, durante le riprese del secondo titolo della saga, le scene di Chewbecca vennero girate solo dopo che l'attore si rimise dalla malattia che lo aveva colpito, in quanto il sostituto non era stato all'altezza.

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
BERGAMO

Due fratelli muoiono durante un bagno nel lago d’Iseo

Non sapevano nuotare, per i carabinieri potrebbe averli inghiottiti una buca sott’acqua. Cinque morti in due giorni
TOSCANA

Ecco gli eredi di giullari e menestrelli

Un festival dedicato ai poeti ambulanti e al repertorio dei cantastorie
MIGRANTI

Open Arms, la polizia nella sede della Guardia Costiera

Ieri l'appello del presidente dell'Europarlamento, David Sassoli, affinché l'Italia consenta lo sbarco

Due punti fondamentali

Siamo finiti in un grande confusione, ed è difficile comprendere quali esiti finali avrà la crisi di...
Peter Fonda in Easy Rider
CINEMA

E' morto Peter Fonda, la star di Easy Rider

L'attore, figlio del grande Henry, aveva 79 anni. Con il film capolavoro del 1969 segnò un'intera generazione

Positivo all’alcoltest chiama il padre, ma è ubriaco anche lui

L’uomo per evitare il sequestro dell’auto si è fatto venire a prendere dai genitori, ma al padre hanno...