DOMENICA 04 SETTEMBRE 2016, 002:30, IN TERRIS

A MILANO ARRIVA IL "MONDO FLUTTUANTE", DALL'ONDA DI HOKUSAI AI PAESAGGI DI HIROSHIGE

La mostra "Hokusai, Hiroshige, Utamaro" è un progetto ideato e organizzato dal Comune di Milano insieme a MondoMostre Skira

REDAZIONE
A MILANO ARRIVA IL
A MILANO ARRIVA IL "MONDO FLUTTUANTE", DALL'ONDA DI HOKUSAI AI PAESAGGI DI HIROSHIGE
Milano si prepera a ospitare un'importante mostra sui maestri del Mondo fluttuante, un'esposizione unica che sarà aperta al pubblico dal 22 settembre al 29 gennaio nell'incantevole cornice del Palazzo Reale.

I visitatori potranno ammirare le straordinarie vedute del Monte Fuji e la celeberrima onda di Hokusai, i paesaggi densi di suggestione di Hiroshige, le bellezze femminili dalla grazia impalpabile e raffinata di Utamaro: oltre 200 opere realizzate tra XVIII e XIX secolo da quelli che possono essere considerati i protagonisti assoluti di un genere pittorico e illustrativo di grande fortuna, fiorito in epoca Edo durante un periodo di pace di circa 250 anni.

La mostra "Hokusai, Hiroshige, Utamaro" è un progetto espositivo ambizioso e unico, ideato e organizzato dal Comune di Milano insieme a MondoMostre Skira in occasione del 150esimo anniversario dalla stipula del primo Trattato di Amicizia e Commercio tra Italia e Giappone. La mostra, inoltre, presenterà una significativa selezione di silografie policrome e libri illustrati provenienti dalla collezione dell'Honolulu Museum of Art.

L’Ukiyo-e, in particolare nel periodo Edo, veniva realizzato attraverso la stampa artistica con inchiostro cinese, impressa sulla carta di riso con matrici di legno. La semplicità delle tecniche utilizzate e l’unicità della visione estetica di questi tre artisti giapponesi colpì profondamente l’occidente a fine ‘800, arrivando ad influenzare le modalità pittoriche che portarono all’Impressionismo.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Marco Cappato
MILANO

Il pm chiede l'assoluzione per Marco Cappato

L'esponente radicale nel febbraio 2017 portò Dj Fabo a morire in Svizzera
Calciatori
CALCIOMERCATO

Coloro che fecero i "grandi rifiuti"

Da Gigi Riva a Kakà, ecco i calciatori che come Verdi hanno detto "no" ad offerte allettanti
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
ANTICIPAZIONI

Mattarella mette in guardia dall'astensionismo

Intervista a Famiglia Cristiana per i 70 anni della Costituzione
Antonio Tajani
STRASBURGO

Tajani: "Moscovici non parla a nome dell'Ue"

Il presidente ha sottolineato che "le istituzioni europee non devono interferire"
L'indagine è stata condotta dai carabinieri di Pompei
POMPEI

Sgominata gang di borseggiatrici

Oltre 70 colpi in sei mesi: la banda composta quasi esclusivamente da donne
Attilio Fontana
POLITICA

Fontana: "Mi dolgo per l'espressione sbagliata"

"Dovevo dire 'popolo italiano' o 'cultura nazionale' che vanno difesi da un'invasione che rischia di...