Zurigo, si schianta un Flixbus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:31

Grave incidente sull'autostrada in Svizzera, dove un pullman della linea Flixbus si è schiantato contro un muro, provocando una vittima e 44 feriti, tre dei quali gravi. Il bus era partito da Genova ed era diretto a Dusseldorf: secondo quanto riportato, il conducente ha perso il controllo a causa dell'asfalto innevato, finendo contro il muro quando erano le 4.15 del mattino. Lo stesso autista è in gravi condizioni e, assieme agli altri feriti, è stato ricoverato in ospedale con urgenza. Sette diversi nosocomi sono stati allertati per accogliere i passeggeri fra i quali, a quanto risulta, non ci sarebbero bambini. “Le condizioni del manto stradale – secondo quanto testimoniato da un tassista che era davanti al pullman – erano davvero pericolose”. Un portavoce della Polizia ha riferito  a Ticinonline che, all'arrivo dei soccorsi, numerosi passeggeri erano incastrati fra le lamiere e “c’era chi urlava. Altri erano calmi ma abbiamo dovuto agire con attenzione e senza fretta”.

L'incidente

Il bus stava percorrendo l’autostrada A3 e, a causa del fondo stradale coperto di neve, è sbandato schiantandosi contro il muro che costeggia la carreggiata del tratto stradale che collega le città di Coira e Zurigo. Secondo quanto riferito dalla Polizia, in quel momento le condizioni del manto stradale erano estremamente rischiose, come testimoniato anche dai i conducenti di altre autovetture tanto che, alcuni di loro, hanno paragonato l'autostrada a una pista di pattinaggio. Inizialmente, non erano state rese note le generalità della persona deceduta nell'incidente ma solo che si trattava di una donna. I passeggeri del bus appartengono a diverse nazionalità, 13 di loro sono italiani. Nelle ore successive, le autorità hanno confermato che la vittima dello schianto è una donna italiana.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.