Vento, pioggia e onde sull'Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:55

Giornata grigia sull'Italia, alle prese con la nuova ondata di maltempo portata da una perturbazione atlantica che ha iniziato a imperversare su tutta la Penisola, provocando disagi in numerose località. La situazione più drammatica si è avuta a Napoli, dove un uomo di 62 anni è rimasto schiacciato da un albero di grosse dimensioni, caduto in seguito alle forti raffiche di vento che hanno soffiato sulla città partenopea così come in altre zone italiane. La Campania, in particolare, è stata oggetto di una forte bufera che ha causato crolli di alberi e di cartelloni pubblicitari, ingrossando il mare e costringendo gli addetti dei collegamenti fra le isole dell'arcipelago campano a interrompere l'attività. Anche in Irpinia la situazione è estremamente complicata, con alcune famiglie evacuate per via delle intense precipitazioni: a San Martino Valle Caudina circa 300 persone hanno lasciato le proprie abitazioni dopo l'esondazione del torrente Caudino, all'interno del quale si è riversata una frana. Le acque hanno invaso le strade del paese.

Forti mareggiate

Il forte vento ha causato mareggiate su tutto il litorale tirrenico: sulle coste laziali il vento ha a tratti superato anche i 100 chilometri orari, con situazioni particolarmente gravi a Fregene e in zona Focene, dove le onde si sono riversate sulle dune, mentre a Fiumicino un albero è caduto a causa del vento forte all’altezza del Ponte 2 Giugno. Problemi anche lungo le coste della Sardegna, dove un mercantile battente bandiera italiana si è incagliato nei pressi dell'isola di Sant'Antioco. Sembra che l'imbarcazione fosse diretta in Spagna, dopo aver fatto tappa a Cagliari per scaricare un carico di caffè. A quanto pare, il cargo avrebbe deciso di far ritorno in porto viste le cattive condizioni atmosferiche, restando però incagliato sugli scogli: nessuno dei membri dell'equipaggio, 12 in tutto, è rimasto ferito. La Capitaneria di porto ha disposto un intervento di soccorso, portando in salvo tutti gli occupanti della nave.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.