MARTEDÌ 12 FEBBRAIO 2019, 10:06, IN TERRIS


NAPOLI

Un altro caso di malasanità?

Un 72enne è deceduto al San Paolo dopo sei ore di attesa

ANGELA ROSSI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
T

ornano ad accendersi i riflettori sulla sanità partenopea dopo il caso di un uomo di 72 anni, deceduto nell'ospedale San Paolo. Secondo quanto ricostruito dalla Poizia, anche in base alla denuncia fatta dai familiari, l'uomo sarebbe stato portato tre giorni fa nello stesso ospedale per dolori addominali ed sarebbe stato dimesso dopo alcuni accertamenti. Lo scorso 10 febbraio, alle ore 14.30 l'uomo è ritornato in ospedale con gli stessi sintomi, dopo il triage gli sarebbe stato assegnato il codice giallo, ma dopo oltre sei ore di attesa l'uomo è deceduto. 


L'indagine

Il pm, in seguito alla denuncia, ha disposto il sequestro della cartella clinica e l'autopsia. Nel frattempo, il ministero della Sanità ha disposto l'invio di un'ispezione urgente per stabilire se a determinare il decesso abbiano contribuito difetti organizzativi e se siano state rispettate tutte le procedure previste a garanzia della qualità e della sicurezza delle cure. 


La difesa dell'ospedale

Nel frattempo, come riportata l'Ansa, fonti dell'ospedale hanno confermato all'agenzia di stampa nazionale che l'uomo era stato portato tre giorni prima del decesso nel nosocomio ed era stata indicata la necessità del ricovero e aveva rifiutato. Successivamente era stato portato di nuovo in ospedale, in codice rosso, e i medici avevano evidenziato la necessità di un intervento chirurgico urgente. "Abbiamo scritto una relazione su quanto accaduto al paziente, ma c'è un'inchiesta della magistratura, posso solo dire che non ha aspettato sei ore, ma che in cinque ore è stato sottoposto a ecografia, tac, elettrocardiogramma - ha dichiarato all'Ansa Michele Ferrara, direttore sanitario dell'Ospedale San Paolo di Napoli - L'accesso al pronto soccorso è avvenuto alle 15.04. Abbiamo tutti i documenti degli esami che sono stati fatti e del fatto che tre giorni prima avesse firmato per lasciare l'ospedale senza ricovero. Al pronto soccorso abbiamo tutti i medici di provata esperienza. Purtroppo intorno alle 20 era già in arresto cardiaco. Io non difendo ad oltranza i medici dell'ospedale ma tutti i percorsi clinici onestamente mi sembrano siano stati rispettati". 

 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'ozono
LA RICERCA

Il buco dell'ozono ora è grande la metà, dicono gli scienziati

Per i rilevamenti del Cams al Polo Sud ha raggiunto le dimensioni minime dal 1985. Ma nel resto del mondo aumenta
Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa
AMBIENTE

Primo stop del Conte II: forse slitta il decreto clima

Inizia il braccio di ferro con i renziani
Dispersione scolastica
RAPPORTO OXFAM

Cresce la dispersione scolastica

L'appello: "Il nuovo Governo investa nell’istruzione pubblica"
Italiani di seconda generazione
MIGRANTI

Istat: “I nuovi italiani sono oltre 1,3 milioni"

I bambini di seconda generazione costituiscono il 13% della popolazione minorenne
Il giornalista Angelo Paoluzi

È scomparso Angelo Paoluzi, firma del giornalismo italiano

Direttore di Avvenire, è noto il suo impegno per un'informazione cattolica
Migranti
MIGRANTI

Nuovi sbarchi a Lampedusa, hotspot in emergenza

Un centinaio di persone arriva direttamente in porto, il centro è sovraffollato. Altre 109 a bordo di Ocean Viking
Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa
GOVERNO CONTE BIS

Decreto legge ambiente: sconti per chi rottama auto fino Euro4

Misure contro il consumo di plastica e per una mobilità sostenibile. Dal 2020 taglio 10% dei sussidi dannosi
OCSE

Crollano le richieste d'asilo in Italia: -58% nel 2018

Il dato nel rapporto annuale dell'Ocse "Migration Outlook". Lo scorso anno accolte oltre il 30% delle domande
Papa Francesco - Foto © Vatican Media
UDIENZA GENERALE

Papa Francesco: "Senza Dio, i governi cadono"

La catechesi del Pontefice sul discernimento e l'opposizione del potere
La stazione Centrale di Milano
MILANO

Aggredisce militare e grida "Allah Akbar": "Volevo essere ucciso"

Espulso dalla Germania, non risulterebbero legami con il terrorismo. L'uomo, irregolare in Italia, è yemenita
Poligono di tiro

Quattro milioni di italiani armati

Cresce del 4% all'anno il numero di cittadini che hanno in casa un fucile o una pistola, quasi sempre per uso sportivo. Porto...
Delfino
ANIMALI

Non solo l'uomo: la resistenza agli antibiotici colpisce anche i delfini

Uno studio mette in luce i trend in linea con quelli dell'uomo.