Uccide i figli con un mix di farmaci e si suicida

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51

Uccide i figli e si suicida. Tragedia familiare a Aymavilles, paese a pochi chilometri da Aosta, dove una donna di 48 anni, Marisa Charrère, ha ucciso i figli di 7 e 9 anni e poi si è tolta la vita.

Mix letale

Secondo una prima ricostruzione, il duplice delitto si è consumato la notte scorsa quando la donna – una infermiera del reparto di cardiologia dell’ospedale di Aosta – ha praticato ai due bimbi un'iniezione letale con un cocktail di farmaci per poi togliersi la vita nello stesso modo. L'infermiera – ipotizzano gli investigatori – potrebbe essersi procurata le medicine per la sostanza letale proprio nell'ospedale in cui lavorava.

Ad avvertire la polizia è stato il marito, Osvaldo Empereur, agente del corpo forestale della Valle d'Aosta, che dopo il suo rientro a casa avvenuto verso mezzanotte ha trovato i tre corpi senza vita. Prima di uccidere i suoi due figli, Marisa ha scritto due lettere nelle quali si doleva del peso insopportabile delle avversità della vita. Gli scritti sono stati trovati nell'abitazione.

Sul posto è intervenuta la squadra mobile della questura di Aosta. Nella mattinata di oggi il pm Carlo Introvigne, che coordina le indagini della squadra mobile, conferirà l'incarico al medico legale Mirella Gherardi di Aosta di effettuare le autopsie sui tre corpi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.