Trovato un ordigno bellico della II guerra mondiale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:58

Un ordigno bellico di circa 100 libbre, risalente alla seconda guerra mondiale (1939-45), è stato ritrovato oggi a Rastignano, alle porte di Bologna. Il sindaco Virginio Merola ha firmato l'ordinanza per dare avvio alle necessarie operazioni di bonifica.

Brillamento

Le operazioni – in programma domenica 18 novembre a partire dalle 7 del mattino – prevedono l'evacuazione di circa 1.600 persone nella cosiddetta “danger zone” sul territorio bolognese che, in base alle indicazioni del Comando Reggimento Genio Ferrovieri di Castelmaggiore, comprende un'area circolare con un raggio di un chilometro e mezzo dal punto in cui si trova la bomba.

L'ordigno, di fabbricazione americana, è emerso durante i lavori di scavo nell'alveo del fiume Savena e risulta ancora armato di entrambe le spolette. Per questo sarà necessario metterlo in sicurezza sul posto per poi farlo brillare in un altro luogo. Nella zona interessata dalla bonifica non dovranno essere presenti persone e le attività dovranno essere chiuse.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.