DOMENICA 16 GIUGNO 2019, 16:17, IN TERRIS


PALMA CAMPANIA

Troppi schiamazzi: 83enne uccide il titolare di un chiosco

L'uomo è stato arrestato: era infastidito dai rumori. Feriti gravemente anche la figlia e il genero del titolare

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Carabinieri
Carabinieri
N

on sopportava gli schiamazzi provenienti da sotto casa e, per questo, ha afferrato una delle sue tante armi, è sceso in strada e, dopo un rapido scambio di parole, ha aperto il fuoco contro il chiosco aperto proprio sotto il suo balcone, uccidendo il proprietario 67enne e ferendo in modo grave la figlia e il genero. E' stato arrestato per questo un uomo di 83 anni di Palma Campania, in provincia di Napoli: l'anziano si trova ora in carcere, mentre le persone da lui ferite sono state ricoverate in ospedale, dove il gestore del piccolo chiosco è deceduto poche ore dopo e dove tuttora si trovano i suoi familiari, uno dei quali (il genero) è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico alla milza e a un polmone. L'uomo avrebbe sparato dopo una breve discussione con il 67enne, estraendo la sua pistola ed esplodendo alcuni colpi, prima di risalire nella sua abitazione dove è stato ritrovato dalle Forze dell'ordine in stato di choc.


Il fermo

Sembra che l'uomo fosse un appassionato di caccia e che in casa detenesse un vero e proprio arsenale, con numerose armi da fuoco regolarmente detenute e qualche centinaio di cartucce di vario calibro. I Carabinieri hanno bloccato l'anziano e lo hanno posto in stato di arresto con l'accusa di omicidio: nella pistola utilizzata i militari hanno rinvenuto un colpo ancora in canna e uno nel caricatore. Sequestrate le altre armi, per un totale di 5 fucili, una pistola semiautomatica Beretta "Px4 Storm", una rivoltella Colt e circa 290 proiettili. A quanto risulta dalle prime indagini, l'83enne avrebbe avuto già in passato delle discussioni per il rumore proveniente dal chiosco, molto frequentato dagli abitanti di Palma, e anche per le numerose auto parcheggiate sulla strada. L'accaduto ha lasciato enorme sconforto e incredulità nella cittadina, dove il gestore, anche per la popolarità del suo chiosco (luogo di ritrovo anche per i ragazzi), era molto conosciuto.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Una foto di Mattia Torre sui social network
CULTURA

Addio allo sceneggiatore Mattia Torre

Famoso per aver scritto la serie tv di culto “Boris”, era malato da tempo
Un'immagine del Santuario di Lourdes
PELLEGRINAGGI

La diocesi del Papa in viaggio verso Maria

Pellegrinaggio mariano a Lourdes dal 26 al 29 agosto organizzato dal Vicariato
GRECIA

Terremoto in Grecia, paura ad Atene

Il sisma, di magnitudo 5.3, ha bloccato molti in ascensore
Per il 91% degli italiani, le recensioni di TripAdvisor sono attendibili
OCCHIO AL WEB

Recensione negativa per TripAdvisor

Il Consiglio di Stato ha multato la nota community di recensioni online
Bossoli
CAMORRA

Doppia "stesa" a Napoli: paura nella notte

Due bossoli davanti alla chiesa dove fu ucciso Genny Cesarano
PICCOLI SVANTAGGIATI

L'app per i bambini non udenti migliora la sua offerta

StorySign amplia i suoi contenuti a disposizione dei 32 milioni di minori privi di udito
NERA

Milano, 28enne morto in una piscina comunale

Sul caso indagano i Carabinieri, ipotesi aperte sul motivo del decesso
Luigi Di Maio
GOVERNO

Di Maio: "Escludo crisi, parliamo e andiamo avanti"

Così il vicepremier 5 stelle per allontanare le tensioni fra i due partiti alla guida dell'esecutivo
ALLERTA D'ESTATE

Vacanze e social: allarme furti

La denuncia shock di Skuola.net: "Più della metà si geolocalizza"
Dia
RAPPORTO

Dia: "Le operazioni finanziarie delle mafie sono al Nord"

Lʼallarme: "Dalla mafia nigeriana rischi di radicalizzazione islamica"
Ospedale Cardarelli di Napoli
NAPOLI

Furbetti del cartellino: 60 avvisi di garanzia al Cardarelli

Dipendenti dell'azienda ospedaliera si allontanavano in orario di lavoro
La cattedrale di Sarzana
LIGURIA

Sarzana, nuova mostra al Museo Diocesano

Rassegna culturale che ha come elemento centrale la misericordia