Trombe d'aria e acquazzoni al Nord, caldo africano al Sud

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:55

Caldo afoso al Sud, violenti nubifragi al Nord. In questa strana estate 2018 l'Italia è sempre più divisa in due dalle condizioni metereologiche. 

Milanese

Nella notte una tromba d'aria si è abbattuta nella zona di Pozzo d'Adda, nel Milanese, scoperchiando una palazzina e danneggiando i tetti di numerosi edifici. Non si registrano danni alle persone. Sul posto si sono recati i Vigili del fuoco per rimuovere i rami d'albero caduti sulle strade. Il maltempo ha provocato l'esondazione del Seveso, poi rientrato negli argini. Il Comune di Milano ha fatto sapere che dalla mezzanotte era attivo il Centro operativo comunale con le squadre di Protezione civile, Polizia locale, Mm e Amsa pronte ad entrare in azione. Il canale scolmatore di Palazzolo era già aperto. L'impennata è stata a Cesano Maderno e l'acqua in circa mezz'ora è salita rapidamente oltre i livelli di guardia. E' in corso la fase di pulizia delle strade dal fango. Riaperto alla circolazione viale Sarca. Resta chiuso viale Fulvio Testi. La situazione dovrebbe rientrare alla normalità entro qualche ma è prevista una nuova perturbazione e l'allerta resta in corso.

Torino

Un violento temporale, con forti raffiche di vento e tempesta di fulmini, si è, invece, abbattuto la scorsa notte su Torino. Centinaia le chiamate alla centrale dei vigili del fuoco di corso Regina Margherita per segnalare garage, cantine e piani terra allagati. Tra le zone più colpite, il quartiere Nizza Millefonti. Il sottopasso dell'ospedale Molinette si è allagato e due automobilisti hanno dovuto abbandonare le macchine e proseguire a piedi. È la terza notte consecutiva di forti temporali sul Piemonte. Quello di lunedì scorso ha causato l'allagamento di un sottopasso, tra Rivarolo e Feletto nel Torinese, in cui un automobilista è morto annegato.

Centro e Sud

L'ondata di caldo africano, provocata dall'anticiclone “Caronte”, continuerà a investire il Centro e il Sud per almeno altre 24 ore. Oggi l'alta pressione raggiungerà il suo picco massimo, con ulteriore aumento delle temperature, anche nelle isole. Come diramato nel bollettino del binistero della Salute, sarà una giornata da bollino rosso per il caldo a Perugia e arancione a Campobasso e Palermo. Nel fine settimana entrambi i fenomeni (maltempo e caldo torrido) dovrebbero attenuarsi proiettandoci verso una fase più stabile e con un caldo sopportabile. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.