Tragedia a Lamezia Terme, bimbo scivola in piscina gonfiabile e annega

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00

Dramma a Lamezia Terme, Catanzaro, dove un bambino di 18 mesi è scivolato mentre stava giocando nella piscina gonfiabile sistemata nel cortile di casa ed è annegato.

I soccorsi

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il piccolo Antonio sarebbe sfuggito all’attenzione dei genitori, scivolando all’interno della piscinetta gonfiabile e non sarebbe riuscito a tenersi a galla, annegando. Inutile l’intervento di un’ambulanza del 118. Infatti i medici del pronto intervento hanno tentato tutte le manovre possibili per rianimarlo, ma ogni tentativo è risultato vano. A dare l’allarme sono stati i genitori del bambino.

Le indagini

Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia sul corpo del piccolo e le indagini per accertare la reale dinamica dei fatti sono state affidate ai Carabinieri che, come atto dovuto, hanno sentito anche i genitori del piccolo e dovranno verificare le eventuali responsabilità. Dopo l’esame autoptico la salma del bimbo, è stata consegnata ai genitori per i funerali. La notizia della disgrazia avvenuta alla Marinella ha fatto immediatamente il giro della città di Lamezia Terme destando profonda commozione e sgomento. Parenti e amici si sono stretti alla coppia di genitori sotto shock e increduli per quanto accaduto.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.