Tiburtina, ferisce una guardia giurata poi si uccide con la sua arma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:39

Una vicenda simile a quella di qualche giorno in Piazzale Duca d'Aosta a Milano, ma stavolta c'è una vittima. Un uomo di colore ha aggredito un vigilantes nel tunnel della linea B della metropolitana all'interno della stazione ferroviaria Tiburtina, a Roma. Lo ha ferito diverse volte al collo con un coltello e gli ha sottratto la pistola. Poi, con l'arma della guardia giurata, si è ucciso sparandosi alla testa. L'uomo del servizio di sicurezza della Società Urbe, 55 anni, impiegato in servizi per Ferrovie dello Stato, colpito più volte, è stato portato al Policlinico “Umberto I”. Sarebbe fuori pericolo, scrive l'agenzia LaPresse. Sul posto, gli investigatori per i rilevamenti e il 118.

Piazzale Clodio

La Procura di Roma è in attesa di una prima informativa della Digos sull'aggressione nel tunnel della stazione Tiburtina. La vicenda non e' stata ancora affidata, dal procuratore facente funzioni Michele Prestipino, all'Antiterrorismo. I magistrati attendono la relazione delle forze dell'ordine per chiarire il quadro in cui si è consumata l'aggressione, scrive l'Ansa. La metro fuziona regolarmente ma è stato chiuso il tunnel che porta su viale Lorenzo il Magnifico.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.