Terrorismo, espulso un 27enne: inneggiava alla Jihad su Facebook

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:00

Un pakistano di 27 anni, residente a Teramo (in Abruzzo) è stato espulso per terrorismo. Lo riporta una nota del Viminale. Si tratta del 76esimo rimpatriato per “motivi di sicurezza nazionale” effettuato da inizio anno.

Inneggiava alla guerra santa

Il 27enne era stato segnalato alla Digos di Teramo per la presenza su Facebook di un profilo con fotografie inneggianti alla Jihad, la “guerra santa” islamica contro i non mussulmani. Come riporta il Sole 24 Ore, sull’account del giovane, gli investigatori hanno trovato numerose foto e immagini inneggianti all'Isis e a vari gruppi ed esponenti del radicalismo islamico di matrice sunnita. C’erano anche contenuti contro gli Stati Uniti d'America, Israele e l'India, oltre a vari screenshot relativi a diverse tipologie di armi.

Rimpatriato verso Islamabad

L’uomo era beneficiario di uno status della protezione sussidiaria che però gli era stato revocato lo scorso 11 luglio. Da settembre scorso, era trattenuto nel Centro per rimpatri “Brunelleschi” di Torino. Oggi, l'espulsione dall'Italia con un volo da Malpensa a Islamabad (capitale del Pakistan) con provvedimento di accompagnamento per motivi di sicurezza nazionale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.