Terremoto a Hokkaido, black-out sull'isola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:55

Black-out quasi totale nell'isola di Hokkaido, colpita da un sisma di 6.7 gradi della Scala Richter e rimasta completamente al buio per guasti a ripetizione lungo i cavi elettrici. Il terremoto ha colpito quasi esclusivamente l'isola, la più settentrionale dell'arcipelago giapponese ma, almeno per il momento, non è stato diramato un allarme tsunami, né si hanno notizie particolarmente precise su eventuali danni a case o persone. Secondo quanto riportato dalla televisione giapponese Nhk, però, l'Agenzia meteorologica nazionale avrebbe comunque avvisato la cittadinanza di possibili cambiamenti nel livello del mare a ridosso delle zone costiere. 

Il primo bilancio

Nel frattempo l'emittente televisiva nazionale Nhk ha riferito che 8 persone sono decedute in seguito al terremoto, precisando che sei delle vittime sono del villaggio di Atsuma. I soccorritori sono alla ricerca di una quarantina di dispersi mentre 130 persone sono rimaste ferite in modo lieve. Il portavoce del governatore, Yoshihide Suga, ha comunicato che circa 20mila sdoccorritori sono al lavoro e altri 20mila soldati dovrebbero arrivare presto sull'isola. “Faremo del nostro meglio per salvare vite”, ha assicurato il premier nipponico, Shinzo Abe. 

Paura per la centrale nucleare

A causa delle forti scosse, la centrale nucleare di Tomari, che non era in funzione, è stata costretta ad attivare il sistema di emergenza per mantenere il processo di raffreddamento operativo

Danni ad Atsuma

Stando ad altri media, come il quotidiano Japan Times, si sarebbero registrati alcuni crolli nella cittadina di Atsuma, dove i Vigili del fuoco hanno riportato la notizia del crollo di due case e di un uomo di 82 anni rimasto gravemente ferito dopo essere caduto dalle scale: l'anziano sarebbe in gravissime condizioni. Dall'Agenzia meteorologica è arrivata un'allerta, più concreta rispetto a quella marittima, sul rischio di altri crolli e di frane. Non dovrebbero esserci problemi, invece, per le centrali nucleari di Higashidori e Tomari, situate a non troppa distanza dall'epicentro del sisma, individuato 112 km a sudest della città di Sapporo, a una profondità di 66 km. E' la prima volta, dal 1996, che ad Hokkaido si registra un terremoto di entità superiore ai 6 gradi. 

 

#show_tweet#

 

Jebi in arrivo

Secondo quanto rilevato dai geologi giapponesi, al sisma ne sarebbe seguito un altro praticamente della stessa intensità (6.6). Un nuovo brutto colpo per il Paese nipponico, già alle prese con gli effetti del forte tifone Jebi che, al momento, ha provocato 11 morti e 300 feriti. Ora, i venti starebbero viaggiando verso Nord, proprio in direzione di Hokkaido: una volta arrivato a destinazione, però, secondo gli esperti Jebi dovrebbe perdere forza e intensità, regredendo da tifone allo status di tempesta tropicale. Comunque un brutto cliente per l'isola estrema dell'arcipelago che, a ora, sta cercando di far luce sugli eventuali danni provocati dal doppio terremoto.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.