MERCOLEDÌ 22 MARZO 2017, 18:35, IN TERRIS

Svizzera: deraglia treno italiano diretto a Basilea, la polizia: "Ci sono feriti"

Ancora incerte le cause dell'incidente. Traffico ferroviaro bloccato

LAURA BOAZZELLI
Svizzera: deraglia treno italiano diretto a Basilea, la polizia:
Svizzera: deraglia treno italiano diretto a Basilea, la polizia: "Ci sono feriti"
Questo pomeriggio, il treno Eurocity 158 partito da Milano e diretto a Basilea, di Trenitalia, è deragliato all’uscita della stazione di Lucerna, in Svizzera. Secondo un primo bilancio effettuato dalla polizia cantonale, ci sarebbero sette feriti, tra i centosessanta passeggeri che si trovavano a bordo delle carrozze e, subito dopo il disastro, evacuati. La quarta carrozza si è piegata su un fianco e un pilone della linea di contatto si è inclinato provocando l’interruzione della corrente in tutta la stazione.

Traffico ferroviario bloccato


I treni in partenza e in arrivo da Lucerna sono al momento bloccati. Il traffico ferroviario sulla linea è interrotto, tuttavia sono stati attivati dei bus sostitutivi. L’Eurocity è partito questa mattina alle 10:15 dalla stazione di Milano Centrale, e in quasi cinque ore avrebbe dovuto raggiungere Basilea (arrivo previsto alle 14:55) passando per Como, Chiasso, Lugano e Lucerna. Al momento non sono chiari le cause dell’incidente. Media locali riportano di una probabile collisione tra due treni, il Cisalpino e un Intercity.

Trenitalia: "Accerteremo le dinamiche dell'accaduto"


Trenitalia ha specificato in una nota che "macchinista e personale di scorta erano delle Ferrovie svizzere" e di aver "già inviato a Lucerna sul luogo dell'incidente i propri specialisti, in aggiunta a quelli del costruttore del treno, per effettuare, in condivisione con i tecnici delle Ferrovie svizzere e le autorità di Polizia, accurati controlli al convoglio al fine di contribuire all’accertamento della dinamica dell’accaduto".

Un numero verde per i familiari


Le Ferrovie svizzere hanno istituito un numero - 0800 722 233 - a disposizione delle persone che ritengono di aver parenti fra i passeggeri del treno proveniente da Milano e deragliato a Lucerna. Lo riferisce la Radiotelevisione svizzera sul proprio sito. Gli utenti, aggiunge Rsi, possono invece avere informazioni allo 0800 99 66 33.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori
Banca Etruria
BANCA ETRURIA

Consob: "Taciute criticità ai risparmiatori"

Il vice dg della Consob Giuseppe D'Agostino in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche
LINKIN PARK

"One More Light Live", l'album in cui rivive Chester

Il 15 dicembre esce la nuova raccolta dedicata al cantante scomparso
Silvio Berlusconi
ENDORSEMENT A GENTILONI

Botta e risposta fra Lega e Berlusconi

Il Carroccio: "Non tradiremo gli elettori". La replica dell'ex Cav: "Lo prevede la Costituzione"
polizia somala
SOMALIA

Sangue a Mogadiscio: attentato in una scuola di polizia

Un uomo del gruppo al-Shabaab si è fatto saltare in aria: almeno 17 morti
La navetta Soyuz
MISSIONE VITA

Rientrata la Soyuz con a bordo Paolo Nespoli

La navetta è atterrata nella steppa del Kazakistan dopo 139 giorni nello spazio
Valeria Fedeli

La ministra

La ministra dell'Istruzione, in un'intervista al ‘Mattino’ di Napoli, ha annunciato che...
Il ministro Mohamed Taher Siala
MIGRANTI

Tripoli replica ad Amnesty: "Rapporto esagerato"

Il ministro libico degli Esteri: "L'Italia ci sta aiutando. Abusi? C'è una commissione al lavoro"