SABATO 04 LUGLIO 2015, 003:15, IN TERRIS

STUPRO A ROMA, IL GIP ACCOGLIE L'ACCUSA: "IL MILITARE AVEVA PIANIFICATO TUTTO"

Nuove inquietanti verità sembrano emergere riguardo la ragazza di 16 anni violentata nei pressi di Piazzale Clodio

AUTORE OSPITE
STUPRO A ROMA, IL GIP ACCOGLIE L'ACCUSA:
STUPRO A ROMA, IL GIP ACCOGLIE L'ACCUSA: "IL MILITARE AVEVA PIANIFICATO TUTTO"
Sempre più inquietante la vicenda dello stupro della ragazza minorenne a Piazzale Clodio. Secondo il gip, l’aggressore aveva pianificato tutto. Resta quindi in carcere Giuseppe Franco, il militare della Marina fermato per aver abusato della ragazza di 16 anni, violentata nella notte tra il 29 e 30 giugno a Roma. Il giudice per le indagini preliminari, Giacomo Ebner, che ha così accolto le richieste del pm Eugenio Albamonte, ha quindi emesso un’ordinanzia di custodia cautelare in carcere, in quanto “si ritengono sussistenti i gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato e sussiste il pericolo di reiterazione dei reati”.

Secondo il gip, si tratta di pianificazione perché il militare “ha individuato una ragazza palesemente minorenne, ha esibito un tesserino per accreditarsi come rappresentante delle forze dell’ordine e ha persuaso la minore esercitando la forza solo nei momenti in cui la ragazzina tentava di ribellarsi”. L’uomo ha “senz’altro approfittato dell’orario notturno” e del luogo in cui appartarsi, da lui “senza dubbio conosciuto”. Per il gip Ebner sussiste anche il pericolo di fuga, dato che il militare “ha cercato di far perdere le proprie tracce e che avendo fatto numerose missioni all’estero potrebbe conoscere i luoghi in cui rifugiarsi”.

L’accusato, durante l’interrogatorio, ha di nuovo negato tutto. Sostiene di non essersi finto un poliziotto, ma di aver solo mostrato il suo tesserino militare. E il 2 luglio, nel corso dell’interrogatorio di garanzia ha confermato quanto aveva già detto agli agenti delle forze dell’ordine, cioè che “la ragazzina era consenziente”. Il suo legale, Gaetano Parise, ha detto che impugnerà al tribunale del riesame di Roma l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip. L’avvocato chiederà la revoca del provvedimento e, in subordine, la concessione degli arresti domiciliari. “La versione del mio assistito – ha dichiarato – è attendibile, non fosse altro perché dal certificato medico non risulta alcuna traccia di violenza sulla ragazzina”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"