SABATO 24 SETTEMBRE 2016, 17:01, IN TERRIS

PERUGIA, STUDIAVA PER DIVENTARE UN LUPO SOLITARIO: ESPULSA COLF MAROCCHINA

Apparentemente irreprensibile, in realtà su internet si stava indottrinando da autodidatta, leggendo e guardando video su come costruire ordigni rudimentali, filmati con violenze nei confronti di "miscredenti"

DANIELE VICE
PERUGIA, STUDIAVA PER DIVENTARE UN LUPO SOLITARIO: ESPULSA COLF MAROCCHINA
PERUGIA, STUDIAVA PER DIVENTARE UN LUPO SOLITARIO: ESPULSA COLF MAROCCHINA
"È stata espulsa in esecuzione di un mio decreto, una cittadina marocchina di quarantaquattro anni, rimpatriata con un volo partito da Fiumicino e diretto a Casablanca". E' quanto ha dichiarato il ministro dell'Interno Angelino Alfano in merito al decreto di espulsione eseguito quest'oggi nei confronti di una donna di origini marocchine, ma che da anni risiedeva in Italia e che lavorava come colf a Perugia.

Secondo quanto riferito dalla polizia, la donna si stava istruendo sul web da "lupo solitario" ed era vicina all'ideologia dell'Isis quando è stata bloccata. Inoltre, secondo gli investigatori non si può escludere che la donna avrebbe potuto un domani agire.

La donna, di origine marocchina ma da anni residente regolarmente a Perugia, è stata individuata grazie alla "presenza" della polizia sul territorio. Dagli accertamenti è emerso che la sua radicalizzazione era cominciata comunque da poco. Apparentemente irreprensibile, la colf - sempre secondo l'indagine - in realtà su internet si stava indottrinando da autodidatta, leggendo e guardando video su come costruire ordigni rudimentali, filmati con violenze nei confronti di "miscredenti", alcuni dei quali definiti molto violenti perché coinvolgono bambini.

La donna svolgeva le sue mansioni presso tre famiglie perugine dove svolgeva il suo lavoro di colf. Tutte risultate ignare della sua ideologia. All'oscuro della radicalizzazione anche le due donne straniere che con lei condividevano. L'indagine è stata coordinata dalla procura di Perugia che ha indagato la donna per fatti di terrorismo. I magistrati comunque hanno dato il loro nulla osta all'espulsione e ieri la marocchina è stata rimpatriata con un volo da Fiumicino a Casablanca.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori
Banca Etruria
BANCA ETRURIA

Consob: "Taciute criticità ai risparmiatori"

Il vice dg della Consob Giuseppe D'Agostino in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche
LINKIN PARK

"One More Light Live", l'album in cui rivive Chester

Il 15 dicembre esce la nuova raccolta dedicata al cantante scomparso
Dan Johnson
KENTUCKY

Si suicida deputato accusato di stupro

Il repubblicano Dan Johnson era nell'occhio del ciclone per un presunto caso di violenza sessuale
Silvio Berlusconi
ENDORSEMENT A GENTILONI

Botta e risposta fra Lega e Berlusconi

Il Carroccio: "Non tradiremo gli elettori". La replica dell'ex Cav: "Lo prevede la Costituzione"