MERCOLEDÌ 09 SETTEMBRE 2015, 15:33, IN TERRIS

STRAGE A BANGKOK, IL SOSPETTATO CONFESSA: " HO DATO ZAINETTO ALL'ATTENTATORE"

Lo scambio sarebbe avvenuto all'esterno di una stazione ferroviaria

AUTORE OSPITE
STRAGE A BANGKOK, IL SOSPETTATO CONFESSA:
STRAGE A BANGKOK, IL SOSPETTATO CONFESSA: " HO DATO ZAINETTO ALL'ATTENTATORE"
Potrebbe esserci una svolta nelle indagini condotte dalla polizia thailandese in relazione all'attentato che lo scorso 17 agosto nel centro di Bangkok che causò la morte di 22 persone e 123 feriti. Il principale sospettato Yusufu Mierili, passaporto cinese, ha infatti confessato di essersi incontrato e aver consegnato uno zainetto all'attentatore poco prima che si verificasse l'esplosione. I due si sarebbe incontrati al di fuori di una stazione ferroviaria e di avergli consegnato lo zainetto, che come riferisce il sospettato, "era pesante ed era una bomba".

La polizia ha annunciato le novità nelle indagini questa mattina, dopo aver accompagnato sul luogo dove sarebbe avvenuto lo scambio Mierili. L'uomo, 25 anni di etnia uigura, è stato arrestato lo scorso primo settembre e si tratta del secondo straniero ad essere stato fermato per la strage davanti al tempio induista di Erawan.

Lo scorso tre settembre le forze dell'ordine thailandese avevano comunicato di aver emesso nove mandati di arresto. Sempre lo stesso giorno era stato arrestato un cittadino thailandese di religione musulmana. L'uomo e sua moglie Wanna Suansan, sono i soli due cittadini con cittadinanza thailandese ad essere sospettati per l'attentato.

Ora la confessione di Mierili conferma quanto sospettato fino ad ora dalla polizia, ossia che l'uomo abbia avuto un ruolo fondamentale nell'attentato, ma che non fosse lui l'esecutore materiale. Quanto alle motivazioni dell'attentato, considerate le origini delle persone arrestate, rimane in piedi la pista di una vendetta uigura contro la Thailandia e la Cina per la deportazione di 109 uiguri da Bangkok in luglio.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Proteste anti-americane a Beirut
GERUSALEMME CAPITALE

Scontri davanti ambasciata Usa a Beirut

Proteste anche in Svezia e in Indonesia
Spelacchio
NATALE A ROMA

"Spelacchio", l'albero più sbeffeggiato sui social

L'abete di Piazza Venezia è considerato uno dei peggiori che Roma Capitale abbia mai avuto