Spari alla fermata: arrestato sospetto attentatore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:42

L'a polizia olandese ha arrestato Gokmen Tanis, sospettato di aver sparato alla fermata del bus in piazza 24 ottobre, a Utrecht, uccidendo 3 persone e ferendone altre. Lo hanno reso noto le stesse forze dell'ordine. 

Il sospetto killer

Gli agenti erano da ore sulle tracce dell'uomo, dileguatosi subito dopo i fatti. Sconosciuto il movente. Secondo l'agenzia turca Anadolou, Tanis potrebbe aver colpito per “motivi familiari“. Il presunto killer, spiega il sito della tv olandese Nos, avrebbe diversi precedenti penali. Sarebbe stato l'autore di una rapina a Best nel febbraio 2012, fermato per un tentato omicidio a dicembre 2013, avrebbe aperto il fuoco in un appartamento nel quartiere di Kanaleneiland a Utrecht a maggio 2014, avrebbe minacciato un agente a ottobre 2014, guidato in stato di ebbrezza a novembre 2014, distrutto una vetrina a Utrecht a ottobre 2015, fatto danni in una stazione di polizia a luglio 2017, e infine avrebbe commesso una violenza sessuale per la quale due settimane fa sarebbe comparso davanti ai giudici in Tribunale. Il padre, intercettato dai media turchi, sostiene di non parlare con lui da “11 anni”. Dice di non “conoscere la situazione psicologica” e che, in passato, “non aveva avuto comportamente aggressivi“. In ogni caso, spiega Mehmet Tanis, “se è stato lui deve pagare”. 

L'attacco

La zona dell'attacco, isolata subito dopo gli spari, resta blindata. A stretto giro sono arrivate anche le parole del sindaco di Utrecht, Jan Van Zanen: “Sono in stretto contatto con la polizia e il procuratore e posso confermare che è in corso una caccia alla persona o alle persone responsabili. Adesso la cosa più importante è occuparsi delle persone ferite e indagare sulle cause dell'incidente. Non possiamo escludere nulla, neanche l'attacco terroristico“.

 

#show_tweet#

 

La testimonianza

Sulla dinamica della sparatoria c'è ancora poca chiarezza: l'aggressore avrebbe sparato alla cieca e, come raccontato da un testimone citato dai media locali, sarebbe stata vista una donna a terra. Nel momento in cui alcune persone si sono avvicinate per soccorrerla, sarebbero partiti altri colpi d'arma da fuoco e, a quel punto, coloro che si erano chinati sulla donna si sarebbero allontati di corsa per mettersi al riparo. Scattata immediatamente l'allerta in tutto il Paese: la Polizia, stando a quanto riferito, avrebbe circondato un edificio dopo aver interdetto la zona adiacente al luogo della sparatoria. Nel frattempo, l'autore della sparatoria sarebbe stato identificato: si tratterebbe di un 37enne di origine turca, tale Gokman Tanis, del quale è stata diffusa un'immagine con un avveritmento: “Se lo vedete, non avvicinatevi a lui e chiamate il numero 0800-6070”. Gli inquirenti, a ogni modo, non escludono che il gesto possa essere stato commesso da più persone.

In aggiornamento…

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.