GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2019, 10:37, IN TERRIS


BOLOGNA

Smantellato cartello di agenzie funebri, 30 arresti

I militari stanno procedendo anche ad un sequestro preventivo di beni per circa 13 milioni di euro

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
U

n'operazione dei carabinieri di Bologna, ha portato allo smantellamento di due cartelli di imprese di pompe funebri che controllavano le camere mortuarie dei due principali ospedali cittadini - l'Ospedale Maggiore e il Policlinico Sant'Orsola Malpighi - riuscendo in pratica ad avere il monopolio nell'aggiudicazione dei servizi funebri


Il caso

Per l'operazione sono scesi in campo circa 300 uomini dell'Arma. Il provvedimento restrittivo emesso dal gip di Bologna, ha portato all'arresto di 30 persone accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, corruzione di incaricato di pubblico servizio e riciclaggio. Nel corso dell'operazione, condotta tra le province di Bologna, Modena, Ferrara, Rimini e Gorizia, i militari stanno procedendo anche ad un sequestro preventivo di beni mobili ed immobili per circa 13 milioni di euro.

 Il modus operandi del presunto sodalizio criminale era, secondo gli investigatori, strutturato su più livelli. Alla base c'erano gli infermieri operativi e "a libro paga" che provvedevano ad "agganciare" i familiari dei defunti mettendoli in contatti con i referenti delle varie agenzie di servizi. Al livello intermedio gli investigatori hanno collocato proprio i rappresentanti delle agenzie funebri che attraverso una stabile presenza presso gli ospedali (in contravvenzione alle norme) fornivano nell'immediatezza tutti i dettagli del caso ed indirizzavano i nuovi clienti verso i loro uffici per la definizione della pratica. Infine, questo il quadro accusatorio, all'apice c'erano i due massimi rappresentanti dei consorzi, in grado di dirigere le rispettive associazioni sotto tutti gli aspetti: dalla sistematica suddivisione dei vari "lavori" tra le ditte funebri complico, alle complessive attività di gestione e redistribuzione delle ingenti somme guadagnate. 

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il gioco dei rulli
ROMA

Grave incidente per un concorrente di "Ciao Darwin"

L'uomo rischia la paralisi, il cugino: "Hanno continuato a registrare". Trasmissione spostata al 3 maggio per...
Teste di cuoio
LOURDES

L'ex militare si arrende alla polizia

L'unica ferita è l'ex compagna dell'uomo: raggiunta da un colpo di arma da fuoco
L'Ilva di Taranto
ILVA

Si dimettono i commissari straordinari

Lettera recapitata al Mise. Di Maio: "Grazie per il lavoro svolto, inizia fase due"
Luigi Di Maio
25 APRILE

Di Maio attacca: "Chi lo nega era anche a Verona"

Il vicepremier critico: "Coloro che negano la festa della Liberazione passeggiavano con gli antiabortisti"
Simbolo Eurostat
COMUNITÀ EUROPEA

Eurostat: debito in crescita nel 2018

Il deficit è invece sceso al 2,1%, dal 2,4% del 2017
Una delle chiese attaccate
SRI LANKA

Stragi di Pasqua: l'Isis rivendica

La notizia diffusa dall'agenzia Amaq. Sale a 310 morti il bilancio delle vittime, 40 gli arresti. Ieri nuova esplosione a...