Si barrica in una fabbrica e uccide un vigilante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:29

E' di un morto il bilancio della sparatoria che si è verificata in una fabbrica di dolci a Mosca. Secondo le prime informazioni, ad aprire il fuoco sarebbe stato l'ex direttore dello stabilimento di dolciumi che, parlando con la stazione radio Business Fm ha affermato che la fabbrica gli è stata portata via con documenti falsi. 

La sparatoria

Secondo quanto riferito dalle agenzia di stampa Ria Novosti, l'ex direttore si è barricato all'interno della fabbrica di dolciumi e ha ucciso un uomo e ferito altre tre persone. L'uomo si chiama Ilia Averianov, padre di otto figli. Sempre parlando alla radio, l'uomo ha dichiarato che sono quattro anni che combatte per riprendersi lo stabilimento e che, questa mattina, una volta arrivato al suo posto di lavoro è stato aggredito con pistole e armi. Averianov ha aggiunto di essere armato anche lui e che ha ucciso uno dei suoi aggressori. Secondo le agenzie, l'ex proprietario della fabbrica avrebbe avuto una lite con i membri della nuova amministrazione della compagnia e avrebbe opposto resistenza all'arresto. La polizia, che non ha ancora localizzato la zona dove l'uomo si è barricato, ha isolato tutta la zona. 

La vittima

La vittima della sparatoria di chiamava Aleksey Kostikov ed era un agente della sicurezza. Secondo le prime informazioni avrebbe provato a fermare Averianov.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.