LUNEDÌ 22 LUGLIO 2019, 10:48, IN TERRIS


BARI

Si aggravano le condizioni di Maria Antonietta Rositani

La donna, bruciata dall'ex marito mesi fa, è stata operata d'urgenza all'intestino

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Maria Antonietta Rositani e l'ex marito
Maria Antonietta Rositani e l'ex marito
C

ontinuano ad aggravarsi le condizioni di Maria Antonietta Rositani, la 42enne di Reggio Calabria ricoverata al policlinico di Bari dal 12 marzo scorso in seguito all’aggressione, avvenuta a Reggio Calabria, dell’ex marito Ciro Russo. L'uomo evase dagli arresti domiciliari, nell’abitazione dei genitori di Ercolano, e tentò di ucciderla dopo aver cosparso con liquido infiammabile la sua auto. La donna, nonostante le ustioni, riuscì ad uscire dall’abitacolo rovente trovando riparo in un negozio. Nelle scorse ore le sue condizioni si erano aggravate a causa di un blocco intestinale, peggioramento che aveva indotto i medici del nosocomio pugliese a spostarla dal reparto “grandi ustionati” alla terapia intensiva. Nella notte, però, durante l'operazione al blocco intestinale, sono sorte ulteriori complicazioni polmonari e ha avuto un blocco respiratorio. Maria è stata trasferita d’urgenza in rianimazione dove è intubata e costantemente monitorata dai medici. Allo stato attuale si trova in coma farmacologico.


Tragedia evitabile

La donna era sposata da anni con Russo, dal quale ha avuto due figli. Ma le violenze fisiche e psicologiche che subiva d anni l’hanno portata a chiedere la separazione e a denunciarlo. L'ex è stato arrestato, ma agli inizi del 2019 è stato scarcerato e posto agli arresti domiciliari ad Ercolano. Arresti da cui è evaso, nella notte tra il l’undici e il dodici marzo, per vendicarsi della donna: ha percorso 400 chilometri e ha atteso che l’ex moglie accompagnasse i figli a scuola per poi scagliarsi contro di lei con la propria auto in via Frangipane, cospargendola con della benzina e dandole fuoco. Da lì, la fuga disperata della donna e il ricovero: quattro mesi di calvario. Non si dà pace il papà di Maria Antonietta, ennesima vittima dell'odio cieco di alcuni uomini incapaci di reggere una separazione. "È una situazione assurda - aveva detto il padre Carlo a lacnews24.it -. La mia bambina continua ancora a soffrire, continua a vivere questa tragedia che non solo non meritava, ma che poteva e doveva essere evitata".  

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Roma-Genoa 3-3. Kouamé realizza il gol del pari definitivo
SERIE A

La Roma fa e disfa: pari pirotecnico col Genoa

I giallorossi avanti tre volte ma sempre rimontati: serve un centrale. Lazio e Atalanta, esordio vincente. Stecca il Milan
L'ultraleggero coinvolto nello scontro aereo
SPAGNA

Palma di Maiorca, sette morti in un incidente aereo: anche un italiano

Scontro fra un elicottero, probabilmente pilotato dall’italiano, e un piccolo ultraleggero. Nessun sopravvissuto
Controesodo
BRESCIA

Undici feriti in un incidente sulla A4 nel giorno del controesodo

Chiuse due corsie su tre. Intanto i casellanti scioperano dalle 18 di oggi fino alle due di lunedì mattina
Alex Rins esulta in sella alla Suzuki
MOTO GP

Rins si prende Silverstone, spavento per Dovizioso

Lo spagnolo beffa Marquez all'ultima curva. Brutto incidente al via per il forlivese: tanta paura ma nessuna conseguenza
Carabinieri
MONDRAGONE

Pirata della strada investe una bambina: ricoverata in condizioni gravissime

L’uomo, che aveva assunto cocaina, è ai domiciliari accusato di omicidio stradale
Fiorentina-Napoli 3-4. L'esultanza degli Azzurri
SERIE A

Show e polemiche al Franchi, il Napoli fa il pieno

Gli azzurri replicano alla Juve e si impongono 4-3 sulla Fiorentina, furiosa per un penalty assegnato a Mertens
Il folle gioco adolescenziale chiamato Planking
GIOCHI PERICOLOSI

Sdraiati sull'asfalto si fanno selfie mentre passa l'auto

Una nuova pericolosa sfida tra giovani che si è diffusa tra i social: il “Planking”

Non esiste salvezza a buon mercato

Quanto è forte il Vangelo di Luca della porta stretta, in cui Gesù ci parla della nostra Salvezza. Ci...