Sgominata banda di estorsori: 7 arresti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:34

Alle prime ore della mattinata di oggi, martedì 11 settembre, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bergamo hanno eseguito 7 misure di custodia cautelare in carcere a carico dei principali esponenti di un’associazione per delinquere di matrice campana ed albanese, dedita ad attività estorsive, rapina, lesioni, spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione, minacce e detenzione illegale di armi clandestine.

 Il provvedimento, firmato dal gip di Bergamo su richiesta del Sostituto Procuratore Fabio Pelosi, rappresenta la seconda parte di un'indagine particolarmente complessa nell'ambito della quale erano già stati arrestati altri 6 componenti del gruppo. I destinatari del provvedimento odierno, tutti pluripregiudicati con l'uso della violenza imponevano il pagamento di ingenti somme di denaro a titolo di “protezione” ad alcuni imprenditori, costretti a pagare fino anche a cedere le loro attività. In una di queste occasioni, i finanzieri sono intervenuti e hanno tratto in arresto due appartenenti all’associazione per delinquere presi nell’atto di incassare da un imprenditore all’interno di un bar di Colognola 5.000 euro a titolo di estorsione.

Le indagini si sono rivelate lunghe e ad altissimo rischio, come nella circostanza in cui i finanzieri si sono imbattuti “in diretta” in un tentato omicidio, non andato a buon fine solo per l’inceppamento dell’arma da parte del suo autore, in seguito individuato e arrestato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.